fbpx
Lifestyle

Le migliori app per prendersi cura delle proprie piante

Il pollice verde diventa smart

Le piante e i fiori necessitano di molta cura e, se non si è provvisti del famoso pollice verde, stare dietro alla vegetazione presente nella nostra casa può essere faticoso e stressante. I ritmi frenetici della vita di tutti i giorni spesso possono mettere in secondo piano le necessità delle nostre piante che possono appassire in pochi giorni, senza considerare che non tutti sono degli esperti del settore. Ogni quanti giorni annaffiare o nebulizzare una determinata specie? Quanta luce necessita o a che temperatura cresce meglio? Per fortuna, però, ci sono molte applicazioni che vengono in nostro soccorso. Abbiamo quindi deciso di raccogliere in questo articolo le migliori app per gestire e prendersi cura delle proprie piante.

Le migliori app per prendersi cura delle proprie piante: Picture This

Tra le applicazioni più famose in questo settore troviamo Picture This, con più di 20.000 recensioni sull’App Store e ben 238.000 sul Google Play Store. L’app in questione è in grado di identificare istantaneamente le piante, i fiori o i frutti attraverso una fotografia scattata dallo smartphone, grazie a un database formato da più di 17.000 specie: Picture This dichiara un’accuratezza del 98%.

app per cura piante - picture this
Picture This.

Una volta fotografata e identificata la propria pianta, è possibile aggiungerla al proprio giardino per avere poter accedere in un attimo alle informazioni di tutte le piante in proprio possesso. È possibile scoprire ogni quanto tempo necessitano di essere abbeverate o fertilizzate, comprendere a pieno dove posizionarle – nell’app è specificato se la specie preferisce il pieno sole o la penombra, e quanto resiste alle temperature più rigide. Inoltre si può conoscere il tipo di suolo ideale, qual è il periodo di semina, a quali parassiti e malattie è più debole e molto altro.

Picture This è in grado anche di identificare quale malattia può avere la pianta, fotografando la foglia rovinata o il parassita che ha conquistato la vostra amica verde. È possibile anche fotografare le erbacce nate nel proprio giardino, per identificarle e capire se sono nocive, oppure capire quali piante sono pet friendly.

L’applicazione è gratuita ma è possibile abbonarsi per 19,99 euro all’anno per poter identificare le piante illimitatamente, accedere a delle guide esclusive, poter usufruire dei consigli e delle diagnosi degli esperti e molto altro. La versione premium è disponibile anche in prova gratuita per 7 giorni.

PictureThis Identificar Planta
PictureThis Identificar Planta

Blossom, tante informazioni in un’unica app

Blossom è un’app dedicata alla cura delle proprie piante. È in grado di identificare le piante e i fiori tramite delle fotografie, sia per mera curiosità durante una passeggiata nel bosco, sia per poter organizzare il database delle piante in proprio possesso. Può identificare oltre oltre 10.000 piante, fiori, piante grasse e alberi.

app per cura piante - blossom
Blossom.

L’app rende disponibili molte informazioni riguardo la specie cercata, come ogni quanto annaffiarla, il tipo di suolo, addirittura il PH del suolo e il quantitativo di luce che necessita. È anche possibile impostare un timer per fertilizzare, abbeverare o fare altre azioni. L’app è provvista anche di esposimetro, che rileva la quantità di luce all’interno della stanza e trova la posizione migliore per la pianta.

L’applicazione è gratuita con alcune funzionalità limitate, come l’assenza dell’esposimetro, ma è possibile pagare 3,99 euro al mese o 19,99 euro all’anno per sbloccare le funzionalità complete e la possibilità di identificare e curare un numero illimitato di piante. Purtroppo dobbiamo avvisarvi che, nonostante sia ben fatta sia nelle funzionalità che graficamente, al momento l’applicazione è disponibile solo in lingua inglese.

Blossom - Riconosci le piante
Blossom - Riconosci le piante

Planta

Planta è un’ottima applicazione che – ve lo diciamo subito – dà il meglio di sé nella sua versione premium. Per circa 3 euro al mese, se scegliete l’abbonamento annuale, avrete a disposizione tantissime informazioni, in italiano, e diventerete dei maestri nel pollice verde.

Gratuitamente l’applicazione consente di registrare diverse specie di piante in proprio possesso, tenere traccia manualmente della luminosità della stanza nella quale sono collocate e ricevere notifiche su quando si dovrebbe annaffiarle in base al meteo della propria zona. Inoltre si hanno informazioni dettagliate sui differenti modi di irrigazione, come a bagnomaria, acqua sul terreno o altro.

Le funzionalità premium invece sono moltissime. Dalle istruzioni e i promemoria per la concimazione, la potatura, il rinvaso e l’annaffiatura, al rilevatore automatico della quantità di luce nella stanza. È inoltre possibile sfruttare la fotocamera per identificare le piante. Infine l’abbonamento consente di ricevere informazioni sullo svernamento, la cura, ricevere le allerte meteo o moltissime altre cose. L’applicazione in modalità premium costa 8,49 euro al mese, oppure 18,49 euro per 3 mesi e 36,99 euro per 12 mesi (praticamente 3 euro al mese). L’abbonamento sicuramente ne vale la pena!

‎Planta: tieni vive le piante
‎Planta: tieni vive le piante

Sara Grigolin

Amo le serie tv, i libri, la musica e sono malata di tecnologia. Soprattutto se è dotata di led RGB.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button