fbpx
FeaturedMotori

Le migliori auto economiche 2019 | Auto for Dummies

Dopo avervi dato qualche consiglio generale per scelta dell’auto giusta, Auto for Dummies si concentra su uno dei principali vincoli d’acquisto: il prezzo. Oggi parliamo delle migliori auto economiche in circolazione considerando gli allestimenti base degli ultimi modelli usciti sul mercato. Certo, con 10.000 € o meno siamo lontano dagli interni in pelle e dal riscaldamento a zone ma alcune vetture, in particolare quelle più compatte, possono regalare piacevoli sorprese. E’ così che vi consigliamo alcune tra le più convenienti city-car, elettriche, sportive, familiari e crossover.

Volkswagen UP

Per la città: le più agili e compatte

Iniziamo con le più piccole: agili e compatte quattro ruote adatte agli spostamenti quotidiani e perfette per la città; dimenticatevi qualsiasi difficoltà legata a traffico e ricerca del parcheggio.

Fra tutte le city-car economiche merita uno dei primi posti Volkswagen Up. Con i suoi 3,6 metri di lunghezza riesce a garantire una discreta abitabilità per quattro passeggeri. Un prezzo base di 11.000 € per il 1000 cm3 da 60 cavalli rende allettante l’acquisto anche per i neopatentati. Bassi consumi, normativa anti-inquinamento Euro 6 e controlli elettronici di trazione e stabilità di serie.

Disponibile in versione 3 o 5 porte, è possibile ricavare fino a 90 CV dallo stesso propulsore per l’allestimento da circa 15.000€.

Toyota Aygo

A partire da 11.900 € troviamo invece Toyota Aygo. In meno di 3,5 metri abbiamo sempre quattro posti ed un 1000 cm3, questa volta da 72 cavalli. Qualità sicuramente migliorata rispetto alle versioni precedenti; si fa notare sempre la mancanza di carico anche rispetto agli standard della  categoria.

Fiat Panda

Immancabile, una tra le più comode e vendute city-car di sempre è Fiat Panda. Memore di generazioni di successo, dagli anni ’80 continua a conquistare il mercato italiano e non solo. Per il modello 2018-2019 ritroviamo 3,7 metri di lunghezza, 5 porte ed un 1,2 litri da 69 CV; il tutto a soli 11.550 €. Un vero affare per quanto riguarda lo spazio di carico e la posizione di guida rialzata; un po’ meno per gli interni ed il comparto elettronico.

Renault Zoe

Le elettriche: quando gli ampere iniziano a contare

Parlando di EV (electric vehicle) consideriamo un mercato ancora non completamente maturo. Ogni prodotto, oltre al tempo necessario per affermarsi sulle tecnologie concorrenti, ha bisogno di stabilizzarsi per rendersi economicamente competitivo. Per questo motivo è difficile trovare un’autovettura completamente elettrica sotto i 20.000 €. Possiamo parlare di Renault Twizy (meno di 7.000 €) ma, per le caratteristiche e le soluzioni tecniche adottate, non rientra neanche nel segmento A.

Possiamo tuttavia ripiegare, rimanendo sulla casa francese, a favore di Renault Zoe. Una berlina 5 porte totalmente elettrica con una lunghezza poco superiore ai 4 metri. Il prezzo per il modello 2018 è di  circa 26.000 €. Con 58 CV di potenza elettrica possiamo fare affidamento su ben 300 Km di autonomia. Un buon compromesso considerando i vari eco-bonus, ingressi gratuiti in aree limitate e parcheggi riservati. Compresi nel prezzo anche tutti quei sistemi tecnologici di sicurezza tipici di auto sopra i 20.000 €: ESC, TSC e sistema di infotainment con touchscreen sono di serie.

Smart ForTwo

Con circa 2.000 € in meno possiamo optare per Smart ForTwo in versione totalmente elettrica: 56 CV di potenza e 145 Km di autonomia contenuti in soli 274 cm di lunghezza. Una 3 porte da non sottovalutare anche se gli accessori di serie sono sicuramente più scarsi rispetto a Renault Zoe.

Le sportive economiche al giusto prezzo

Il concetto di economicità è sicuramente relativo. Come la nuova tecnologia dei propulsori elettrici, anche la cura e l’attenzione tecnica atte a sfornare un numero decente di cavalli difficilmente raggiunge i prezzi delle piccole city-car citate ad inizio articolo.

Fiat Abarth 595

E’ lunga 3,66 metri ed è dotata di un 1,4 litri da 145 CV: parliamo di Fiat Abarth 595. Nel suo allestimento base, per circa 20.000 € avrete a disposizione quel minimo di rigidità ed accelerazione tipiche delle auto sportive. Gli interni plasticosi sono compensati dall’estetica accattivante, controlli elettronici di base e la giusta dose di divertimento. L’agilità non manca nella guida di tutti i giorni anche se l’assetto molto rigido rende poco confortevoli tutti quegli ostacoli cittadini come buche, tombini e binari.

Opel Corsa GSI

Con meno di 20.000 € troviamo invece Opel Corsa GSI, la sorella maggiore di Opel Adam in versione sprint. Con un ottimo 1,4 litri turbo benzina da 150 CV ritroviamo un buon compromesso in grado di offrire molte emozioni in più rispetto al modello base. Un’accelerazione non certo bruciante, almeno rispetto alla Abarth, ma i 207 Km/h di velocità massima, i cerchi in lega da 18′ e l’assetto sportivo rendono quest’auto, considerando il prezzo, uno dei migliori acquisti nel rapporto €/CV.

Station-wagon e familiari economiche

Ritorniamo su prezzi d’acquisto decisamente più bassi. Quando i nuclei familiari iniziano a crescere o il bisogno di qualche centimetro in più diventa essenziale, la station wagon fa al caso nostro.

Dacia, la compagnia romena acquisita da Renault, è famosa per offrire prodotti economici, di qualità accettabile ed in grado di soddisfare specifiche fette di mercato.

Dacia Logan

Con i suoi 4,5 metri di lunghezza ed una capacità di carico di 573 litri (1.518 abbattendo i sedili posteriori), troviamo Dacia Logan. Il modello più economico (8.700 €) è spinto da un modesto 1000 cm3  da 73 CV, un po’ poco considerando la mole del veicolo. Raggiungendo l’allestimento da circa 13.000 € troviamo però i 90 cavalli sufficienti a garantire la spinta minima. Un prodotto estremamente interessante ed unico nel suo genere. TSC ed ESC di serie, pratica, funzionale e conveniente.

Skoda Fabia SW

Alzando un po’ il tiro troviamo un’auto più raffinata rispetto a Dacia ma sempre economica e spaziosa. Con circa 15.000 €, Skoda Fabia station-wagon garantisce un motore da 1000 cm3 e 75 cavalli. Non sarà il propulsore più brillante di sempre ma i 4,3 metri di lunghezza e la buona capacità di carico assicurano un acquisto conveniente ed attendo al portafogli. Ottimo il comparto sicurezza, un’estetica non troppo “cheap” e tanti accessori di serie.

Dacia Sandero

SUV e crossover economici: assetto rialzato e dimensioni generose

Rimanendo su Dacia troviamo un altro valido prodotto alla moda e dal prezzo d’acquisto conveniente: Dacia Sandero. Partendo da 8.500 € avrete un 1000 cm3 da 73 cavalli (9.600 € per l’allestimento da 90 CV). Dacia si conferma uno dei leader per quanto riguarda gli acquisti economici. Prestazioni non certo eccezionali compensate da una discreta abitabilità ed un bagagliaio adeguato. L’elettronica ne risente ma per questa cifra è davvero difficile trovare di meglio.

Ford Ecosport

Anche Dacia Duster merita un posto in classifica ma, per dare spazio alla concorrenza, alziamo l’asticella e parliamo di Ford Ecosport. Nulla a che vedere, con tutto il rispetto per Dacia, in fatto di motorizzazioni base, assetto e qualità complessiva. Nonostante non sia un’auto lussuosa, con 19.000 € potrete aggiudicarvi il nuovo 1,0 litri Ecoboost da 100 CV: un propulsore adeguato al peso e alle dimensioni. Robusta, un restyling appetibile ed un buon set di elettronica e sicurezza in linea con il prezzo d’acquisto.

 

Tags

Federico Marino

Amante dei motori, specie quelli grossi e rumorosi, appassionato di tecnologia e di tutto ciò che è scientifico e innovativo. Studente in ingegneria energetica, tento di sopravvivere al caos della Grande Milano con una piccola reflex, rock 'n 'roll sempre in cuffia e tanti buoni propositi!
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker