fbpx

Oppo Reno Z: un campione della fotografia e del design


Milano – Oppo ha appena rilasciato un nuovo modello della serie Reno, chiamato Oppo Reno Z. Lo smartphone, disponibile in Italia a partire dal 10 luglio, unisce un’estetica moderna ed elegante ad un focus sul reparto fotografico. Vediamo quindi insieme quali sono le sue caratteristiche principali:

Oppo Reno Z: tutte le specifiche

Il nuovo modello di Oppo si fa notare subito per il suo display Full HD AMOLED da 6.4″, che, un rapporto di 19.5:9 ed un minuscolo notch a goccia, offre un impressionante rapporto schermo-corpo del 92%. All’interno dello schermo è incorporato anche un sensore d’impronte, migliorato in velocità e precisione del 20-30% rispetto alla precedente generazione.

Oppo Reno Z fotocamere posteriori

Soffermandoci un attimo sull’estetica di questo dispositivo, possiamo subito notare come le fotocamere posteriori siano completamente a filo con il retro in vetro, per un look pulito e moderno. Le due lenti sono allineate al centro insieme al testo, dando un aspetto equilibrato alla parte posteriore. E per chi avesse paura di danneggiare gli obiettivi insieme al vetro, nessuna paura: una piccola sporgenza, posta sopra il flash, impedisce alla fotocamere, quando il telefono è poggiato su una superficie, di toccarla e graffiarsi.

L’estetica di questo dispositivo è stata curata anche dal lato UI: la nuova skin ColorOS 6, basata su Android 9 Pie, ottimizza il layout dell’interfaccia utente, utilizzando colori leggeri, eliminando le linee ridondanti e utilizzando ombreggiature naturali per i vari elementi grafici.

Oppo Reno Z retro

Parlando invece delle fotocamere, il pezzo forte di questo dispositivo, troviamo sul davanti, all’interno del notch, una fotocamera frontale da ben 32MP, un’apertura f2.0 e un’obiettivo 5P, capace di foto grandangolari per includere più persone all’interno dello scatto. Sul retro troviamo invece due sensori, uno principale Sony IMX586, da 48MP, apertura F1.7 e obiettivo 6P, ed uno secondario per la profondità da 5MP. Questa combinazione di fotocamere, insieme al software sviluppato da Oppo, permette di scattare fotografie eccezionali, con anche il supporto di funzionalità come l’Ultra Night Mode 2.0, il multi-scatto per ridurre il rumore e l’HDR multi-frame.

Oppo Reno Z fondo

Al suo interno, Reno Z monta il processore di fascia medio-alta MediaTek Helio P90 a 12nm, affiancato da 4 GB di RAM LPDDR4x e memoria di archiviazione Flash UFS 2.1 fino a 128 GB. Il tutto è alimentato da una batteria da ben 4.035 mAh, ricaricabile in un lampo grazie alla tecnologia VOOC 3.0, già vista sull’Oppo F11. Affianco alla porta USB Type-C di carica, inoltre, notiamo come sia stato per fortuna mantenuto il jack audio da 3.5mm.

Oppo Reno Z schermo

L’ottimizzazione software non è limitata alla fotocamera, ma si estende anche ai giochi: la modalità GameBoost 2.0, infatti, include sia FrameBoost, per prevedere in anticipo eventuali colli di bottiglia e cali di framerate, e TouchBoost, per migliorare la responsività del touchscreen. A questa modalità si aggiungono le applicazioni Game Space Game Assistant, per evitare di essere disturbati durante le proprie sessioni di gioco.

Veniamo infine, al prezzo: il modello da 4 GB di RAM+128 GB di memoria, disponibile sia in Aurora Purple (la colorazione che potete vedere infoto) che in Jet Black, sarà disponibile, a partire dal 10 luglio, al prezzo di 349€. Se però ancora non siete convinti da questo modello o volete saperne di più, potete aspettare la nostra recensione, in uscita a breve sempre qui su Tech Princess.

[amazon_link asins=’B07KVW93P4,B07P35FDSR,B07NDSTQ5L’ template=’ProductCarousel’ store=’gamspri02-21′ marketplace=’IT’ link_id=’bab139ed-5904-47f2-9aa0-3cfcbfd1e9aa’]


Giovanni Natalini

Ingegnere Elettronico prestato a tempo indeterminato alla comunicazione e alla divulgazione. Estremamente curioso e interessato a quasi tutto: scienza, tecnologia, società, ma anche fumetti, podcast, internet culture e videogiochi.