fbpx
FeaturedNewsTech

Pocketalk, come funziona il traduttore elettronico smart e multilingua

Scopriamo il dispositivo progettato da Sourcenext, un traduttore da tenere sempre in tasca per abbattere le barriere linguistiche.

Arriva anche in Italia Pocketalk, il dispositivo portatile dedicato alla traduzione vocale istantanea multilingua. Insomma si tratta di un vero e proprio traduttore elettronico. Progettato dalla compagnia giapponese Sourcenext, questo piccolo dispositivo potrà essere portato con sé per interpretare ben 74 lingue diverse in qualsiasi luogo del mondo, grazie al supporto SIM integrato e alla copertura in 109 nazioni e Regioni. Scopriamo dunque quali sono le principali funzionalità di Pocketalk e la tecnologia che si cela dietro il compatto guscio di questo apparecchio per la traduzione simultanea.

[amazon_link asins=’B07QQZLV6G,B07QQZLB5N,B07PJV1DLK’ template=’ProductCarousel’ store=’gamspri02-21′ marketplace=’IT’ link_id=’aa217c66-1d8f-4709-b522-98aa733e448b’]

Pocketalk: cos’è e come funziona

pocketalkÈ l’Intelligenza Artificiale il cuore pulsante di Pocketalk, come c’era d’aspettarsi. Dotato di connessione Wi-Fi 4.0 e touchscreen a colori da 2.4 pollici, il device consentirà ai suoi utenti di poter avviare conversazioni con chiunque in tempo reale, indipendentemente dalla lingua di riferimento. La batteria garantisce fino a 7 ore di utilizzo, un ottimo pretesto per portarlo sempre con sé durante i nostri viaggi, per scoprire nuove culture ed entrare in contatto con altre persone.

Utilizzando i più avanzati motori speech-to-text, il traduttore elettronico Pocketalk è stato ideato per la traduzione bidirezionale: basterà parlare normalmente e pronunciare frasi fino a 30 secondi di registrazione. In tal modo il dispositivo sarà in grado di offrire traduzioni accuratissime con la semplice pressione di un pulsante. A migliorare l’esperienza d’uso intervengono i microfoni di alta qualità, la tecnologia noise-cancelling e i potenti altoparlanti, che consentiranno un sereno utilizzo anche in ambienti rumorosi.

“Abbiamo sviluppato Pocketalk per aiutare le persone a stabilire tra loro una linea di comunicazione istantanea. In Giappone abbiamo ottenuto un grande successo e stiamo riscontrando i primi risultati, anch’essi molto buoni, negli USA e in Canada. Ora sbarchiamo in Europa e in particolare in Italia, la nazione turistica per antonomasia, e siamo molto fiduciosi”, ha dichiarato Noriyuki Matsuda, CEO e Founder di Sourcenext.

Matsuda ha poi aggiunto: “La nostra mission è sempre stata quella di promuovere la comprensione e il rispetto tra culture diverse. La necessità di connettere i popoli e ridurre i confini è oggi più forte che mai e questo è esattamente il nostro obiettivo”.

Pocketalk: prezzo e disponibilità

pocketalkIn Italia, Pocketalk viene venduto ad un prezzo consigliato al pubblico di 299 euro, con una scheda SIM integrata e due anni di traffico dati e Wi-Fi per connessioni a hotspot personale.

Il dispositivo è disponibile dal mese di dicembre nell’unica colorazione White, con le varianti Gold e Black in arrivo prossimamente. Sarà possibile acquistarlo sui principali siti di e-commerce e presso alcuni punti vendita selezionati.

Da gennaio 2019 l’interprete personale di Sourcenext approderà anche nelle più grandi catene di elettronica di consumo del Bel Paese.

[amazon_link asins=’B07QQZLV6G,B07QQZLB5N,B07PJV1DLK’ template=’ProductCarousel’ store=’gamspri02-21′ marketplace=’IT’ link_id=’aa217c66-1d8f-4709-b522-98aa733e448b’]

 

Pasquale Fusco

A metà strada tra un nerd e un geek, appassionato di videogiochi, cinema, serie TV e hi-tech. Scrivo di questo e molto altro ancora, cercando di dare un senso alla mia laurea in Scienze della Comunicazione e alla mia collezione di Funko Pop.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button