fbpx
NewsTech

Samsung punta allo smartphone veramente tutto schermo

Prima il notch, poi gli slider e il foro: tutti i produttori di smartphone, in un modo o nell’altro, stanno provando da un anno e mezzo a questa parte a massimizzare il rapporto tra le dimensioni del display. Ormai molti componenti, come il lettore d’impronte, sono integrabili nel display, ed il componente che più di tutti ci impedisce di avere uno smartphone solo schermo (o di averlo con una soluzione non ideale come lo slider) è la fotocamera frontale. Ma le cose in futuro potrebbero cambiare.Pare infatti che Samsung stia puntando ad integrare la fotocamera direttamente sotto al display, realizzando quindi un dispositivo veramente a tutto schermo. Ma facciamo un passo indietro.

Il possibile smartphone a tutto schermo di Samsung

Samsung, almeno per i suoi flagship, è riuscita ad evitare completamente il notch, passando direttamente da una cornice intera nell’S9 ad un foro nel display con la linea S10. Certo, non è stata la prima a presentare uno schermo di questo tipo (ci ha pensato Honor a batterla sul tempo con il suo View 20), ma è stata almeno la prima a proporlo per uno schermo OLED.

Praticare un foto all’interno di uno schermo OLED è una vera sfida tecnologica” ha detto Yang Byung-duk, Vice-Presidente del Gruppo Display del reparto R&D per Comunicazioni Mobili di SamsungAbbiamo inaugurato questa tecnologia per il decimo anniversario della nostra linea Galaxy e penso che la strategia abbia funzionato come anticipato“.

Ma nonostante il ‘punch-out display‘ sia sicuramente un traguardo importante per l’azienda, il vero obiettivo è lo smartphone veramente tutto schermo. I due componenti rimasti da integrare nel o sotto al display sono la capsula auricolare e la fotocamera frontale.

Per la prima, Samsung punta ad una soluzione simile alla tecnologia Crystal Sound di LG, che fa vibrare il vetro del display per usarlo come speaker. Il fatto che questa soluzione sia già in uso su TV e smartphone fa ben sperare per la sua adozione in futuro da parte anche di Samsung.

Per la fotocamera, invece, si apre la vera sfida. Continua Yang: “Per quanto non sarà possibile realizzare un cellulare di questo tipo nei prossimi 1-2 anni, la tecnologia potrà avanzare fino al punto in cui il buco per la fotocamera non sarà più visibile, senza interferire in alcun modo con la funzionalità del sensore

Insomma, pare che per coronare il sogno di molti di avere uno smartphone con un rapporto schermo/corpo pari a 1 bisognerà ancora aspettare un po’ di tempo, ma tutto sommato neanche troppo. Forse è il caso di iniziare a mettere qualche soldino da parte, dato anche il costo sempre più crescente dei top di gamma.

Via
Sammobile
Fonte
Yonhap News Agency
Tags

Giovanni Natalini

Chi mi conosce mi definisce come una persona 'entusiasta' e 'appassionata': scienza, tecnologia, ma anche fumetti, podcast, meme, Youtube e videogiochi. A tempo perso, sto finendo una laurea magistrale in Ingegneria Elettronica.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker