fbpx
servizio clienti nintendo

Le mille attenzioni di Super Mario


Il servizio clienti giapponese della casa Nintendo è spesso stato chiamato come il migliore al mondo. Anzi, per il trattamento leggendario che riserva ai suoi clienti, spesso è stato considerato “simile a Dio“.

Un’altra storia commovente del leggendario servizio clienti di Nintendo

Nel corso degli anni, il servizio clienti di Nintendo ha sostituito con amore le parti dell’amato 3DS di un giocatore, facendogli pagare una miseria, hanno aiutato i bambini a superare il bullismo e hanno persino risposto alla lettera di un ragazzo cieco in braille.

Ora è emersa un’altra storia commovente della gentilezza dei clienti di Nintendo. Questa volta la protagonista è una nonna di 95 anni.

Kuniko Tsusaka, 70 anni, ha raccontato la storia di sua madre 95enne in una lettera, spedita ad Asahi Shimbun, uno dei principali quotidiani nazionali del paese. La lettera è stata pubblicata nell’edizione mattutina del 21 febbraio.

servizio clienti nintendo asahi shinbunL’utente di Twitter @SITM_K ha twittato un’immagine della storia così come è apparsa nell’Asahi Shimbun. Inutile dire che la storia è diventata subito virale, ricevendo al momento oltre 195.000 Mi piace e 66.000 Retweet.

La lettera inizia con Tsusaka che ricorda quanto sua madre amasse giocare a Tetris nel suo Game Boy modello originale. Tuttavia, sua madre si ammalò e, così come la proprietaria smise di lavorare, così il suo Game Boy non funzionò più. Hanno visitato molti negozi per trovarne uno nuovo, ma non è servito a nulla: nessuno vendeva più quel modello e neppure poteva essere riparato.

Il figlio di Tsusaka ha quindi suggerito di rivolgersi al servizio clienti di Nintendo, decantandolo le lodi del “servizio clienti divino” di Nintendo (“kami taiou” in giapponese). Tuttavia, a causa del doppio significato di “kami” in “kami taiou”, che può significare sia “divino” (神) sia “carta” (紙), la raccomandazione del figlio di Tsukasa è stata interpretata come “servizio clienti di carta“, quindi Tsukasa ha ha fatto tutto il possibile per scrivere una lettera su carta alla compagnia.

Dopo aver inviato la lettera a Nintendo, insieme al Game Boy rotto, sua nonna ha ricevuto una risposta dalla società entro una settimana.

La risposta arrivò con un nuovissimo Game Boy e una lettera che augurava alla nonna una lunga vita.

Una lettera al (divino) Nintendo risolve tutto

Nella lettera, il servizio clienti di Nintendo ha spiegato che non erano in grado di riparare il vecchio Game Boy, in quanto non avevano le parti. Ma ne avevano uno nuovo nel loro magazzino, quindi l’hanno inviato alla nonna 95enne.

Inutile dire che la nonna era felicissima e Tsusaka ha inviato a Nintendo una foto di sua madre felice per ringraziarli.

Tsusaka ora ricorda il malinteso tra il servizio clienti “divino” e il servizio clienti “cartaceo” con affetto. La lettera, infatti, termina in una nota sincera, poiché afferma che sua madre è stata in grado di conservare tutta la sua consapevolezza cognitiva fino alla sua morte all’età di 99.

Tsusaka crede che sua madre, che era una persona così felice, sia ancora grata, lì in cielo, per il servizio clienti “divino” di Nintendo.

La storia ha toccato migliaia di persone online. Con questo singolare atto di gentilezza svoltosi diversi anni fa, chissà quante altre storie divine sul servizio clienti di Nintendo possono ancora essere raccontate?

OffertaBestseller No. 1
ETPARK Console di Gioco Portatile, Console...
  • ▲ 400 giochi Super Classic integrati --- Tutti i giochi retrò incorporati nei giochi 400 FC, tra cui Super Mario,...
  • ▲ Supporto per giocare in TV e gioco a due giocatori --- C'è un cavo di uscita AV e un delizioso gamepad in modo da...
  • ▲ Batteria ricaricabile al litio di grande capacità da 800 mAh --- Batteria al litio ricaricabile integrata 800mAh...

Condividi la tua reazione

Rabbia Rabbia
1
Rabbia
Confusione Confusione
1
Confusione
Felicità Felicità
3
Felicità
Amore Amore
5
Amore
Paura Paura
1
Paura
Tristezza Tristezza
5
Tristezza
Wow Wow
3
Wow
WTF WTF
5
WTF
Elisa Erriu

author-publish-post-icon
"Lo scrivere" è il suo mestiere. Ma oltre alla coltre delle sue varie esperienze giornalistiche e dei suoi Master, c'è un mondo fatto di fantasy, anime, film, videogame, musica, Ichnusa, My Little Pony e oggettistica del Re Leone (l'originale!). Attenzione: se pronunciate per tre volte il suo nome giapponese, apparirà alle vostre spalle.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link