fbpx
StreamYard come funziona

La vostra prossima diretta partirà da qui: il miglior software per streaming online
Una guida alla piattaforma per le dirette in streaming StreamYard


StreamYard è uno dei migliori software di streaming attualmente disponibile sul mercato che vi permette di trasmettere in diretta contemporaneamente su Facebook, Youtube, Twitch, Periscope e Linkedin.

Per rimanere in contatto con le altre persone e tenersi compagnia o per sostituire incontri dal vivo cancellati, molti si stanno rivolgendo alle dirette in streaming sui social. Ma, se volessi iniziare a tenere delle ‘live’, magari con ospiti o co-conduttori, come potrei fare? Quale software utilizzare? Tra le tante piattaforme a disposizione abbiamo deciso di raccontarvi StreamYard, uno strumento estremamente semplice ma anche professionale. Scopriamo quindi insieme come funziona e come utilizzare al meglio uno dei più performanti sotware per listreaming in circolazione in questo momento sul mercato.

Cos’è StreamYard

StreamYard è una piattaforma per gestire dirette streaming web-based, ovvero utilizzabile direttamente dal browser. Permette di gestire live su Facebook, Youtube, Twitch, Periscope, LinkedIn o su qualsiasi destinazione personalizzata.

StreamYard come funzionaTra i vari vantaggi di questa piattaforma c’è la possibilità di invitare fino a 10 persone (noi compresi), con un massimo di 6 persone presenti contemporaneamente in video senza bisogno per i nostri ospiti di avere un account. Ci si può collegare infatti semplicemente attraverso un link, che funziona sia dal browser del computer che dallo smartphone, in nessuno dei due casi senza bisogno di scaricare nulla.

StreamYard presenta inoltre, oltre alle versioni premium ad abbonamento, una versione gratuita, ovviamente limitata sotto diversi aspetti ma comunque più che adatta per chi fa dirette brevi o in maniera saltuaria.

StreamYard come funziona

Utilizzare StreamYard è molto semplice, sia per gli ospiti che per il regista. Gli ospiti, al momento dell’apertura del link, dovranno semplicemente scegliere con quale nome apparire nella diretta ed accettare l’utilizzo da parte di StreamYard di microfonowebcam (o fotocamera frontale).

StreamYard come funzionaPer il regista, ovvero la persona che ha avviato la diretta, è possibile ovviamente fare un po’ più di cose. Al momento di iniziare una diretta, oltre a scegliere quale nome utilizzare, dovrà decidere, tra le varie destinazioni già associate all’account, dove vuole far partire la diretta. Una volta dentro la diretta, poi, il regista può gestire anche chi dei vari ospiti appare in video e in quale ordine. Sia il regista che gli ospiti possono inoltre condividere una scheda del browser, la finestra di un’applicazione (ad esempio PowerPoint) o anche l’intera schermata, la cui visualizzazione è anche qui gestita poi dal regista.

StreamYard come funzionaOltre agli ospiti, il regista può gestire il tema, lo sfondo, la presenza di banner e scritte e anche i commenti in arrivo dai vari social. Ebbene sì, visto che chi sta in regia trasmette verso altre piattaforme ma non ci sta accedendo direttamente, Streamyard permette di visualizzare i commenti in arrivo e di interagirci, mostrandoli in video o rispondendo. È infine presente anche una chat privata per permette agli ospiti e ai conduttori di parlare tra di loro.

Qui di seguito puoi vedere le nostre interviste in livestreaming con sessioni di domande e risposte con diversi ospiti. Tutto il palinsesto di interviste #SpazioAllOspite è interamente gestito con l’ausilio di StreamYard nella versione Business.

#spazioallospiteStreamyard gratis o a pagamento?

Come abbiamo visto, StreamYard è una piattaforma molto semplice da utilizzare ma anche molto completa. Ma possiamo permettercela, economicamente parlando?

Come già anticipato, StreamYard può essere utilizzata anche gratuitamente, con tutte le possibilità citate sopra per quanto riguarda la gestione degli ospiti, dei commenti e dello streaming. Le uniche limitazioni riguardano l’estetica, ovvero sfondo, logo in alto a destra e altri elementi, che non potranno essere cambiati da quelli di default, e le ore di streaming mensili, limitate a 20. Sarà inoltre possibile effettuare lo streaming verso solo una piattaforma, quindi ad esempio solo verso Youtube o solo verso Twitch.

Con il piano “Basic” da 25$ al mese, utile nel caso si volesse cominciare a fare dirette streaming regolarmente,  non avremo invece più limitazioni in termini di estetica o ore di streaming. Potremmo inoltre trasmettere contemporaneamente verso due destinazioni, invece che verso una, e potremmo inoltre anche registrare in alta qualità fino a 4 ore di ogni diretta, per caricarla successivamente su un’altra piattaforma dopo un eventuale editing. Si sblocca anche la possibilità di avviare una “diretta offline”, ovvero che non viene trasmessa verso nessuna destinazione, per fare delle prove o per registrare dei podcast video da caricare in un secondo momento dove vogliamo.

Nel caso foste seriamente orientati verso lo streaming a livello professionale, potrebbe infine interessarvi il piano “Professional”, da 49$ al mese. Non si differenzia particolarmente dal piano ‘Basic’ se non per il numero di ore di registrazione per streaming, che passa a 8, e il numero di destinazioni, che passa ad addirittura 5.

Speriamo che le funzionalità e l’utilizzo di StreamYard vi siano ora chiare (e in caso trovate maggior informazioni direttamente sul sito ufficiale). Per ogni domanda, dubbio o suggerimenti riguardanti altre piattaforme vi basterà lasciarci un commento oppure scriverci sul nostro gruppo Facebook.

Le domande più frequenti su StreamYard

Dall’uscita di questo articolo, molti di voi ci hanno scritto con domande più che legittime sul funzionamento di alcuni aspetti di StreamYard. Abbiamo deciso quindi di rispondere qui a quelle più frequenti.

Come posso mettere musica/audio nella mia diretta?

Una domanda che sorge molto spesso è come fare a mettere audio musica in sottofondo alla diretta. Si tratta infatti di un aspetto molto meno banale dell’altrimenti molto intuitiva piattaforma di streaming. Esistono varie soluzioni, che abbiamo deciso di raccogliere in un articolo a parte dedicato che trovate a questo link.

Come posso condividere la mia diretta su Facebook su altre pagine oltre al mio limite?

Come spiegato prima nell’articolo, uno dei vantaggi di passare alla versione premium di StreamYard riguarda il numero di destinazioni per la propria diretta. Se nella versione gratuita si può trasmettere solo verso una piattaforma (Facebook, Youtube, Twitch, etc etc), con la versione Basic queste diventano due, mentre con la Professional diventano addirittura cinque.

Se però neanche cinque destinazioni fossero sufficienti, o se non foste disposti a pagare, c’è un’altra via che potete provare, valida però se le destinazioni in più che volete aggiungere sono pagine Facebook. Con la funzione di crossposting di Facebook, infatti, è possibile gemellare tra loro delle pagine e fare in modo che, quando una di queste avvia una diretta, le altre la riprendano automaticamente nativamente. Trovate più dettagli a riguardo sulla pagina di supporto dedicata di Facebook.

Come faccio a far partire la diretta al mio smartphone?

Purtroppo non è possibile far partire la diretta dallo smartphone perché banalmente è necessaria l’interfaccia di regia disponibile solo da browser del computer. Quello che si può fare è però aprire un nuovo broadcast, senza far partire subito la diretta e mandare il link di invito al proprio cellulare. Una volta entrati con il telefono, dal computer si potrà inserire nella live solo lo stream del telefono, invece di quello della webcam del computer, e quindi portare avanti la diretta dal cellulare. L’unica cosa da tenere a mente è che per controllare cose importanti della regia come i commenti, le grafiche e gli ospiti dovete comunque usare il computer, quindi tenetevelo a portata.

Bestseller No. 1
Yanmai Microfono USB per PC, microfono cardioide a...
  • Facile da installare: basta collegarlo alla porta USB, come Mac o qualsiasi altro computer portatile, selezionarlo come...
  • Perfetto per vocali: adatto per strumenti musicali, trasmissione, podcast, interviste, registrazione vocale, video...
  • ✅ 【Garanzia di soddisfazione post-vendita】Si prega di acquistarlo con fiducia, forniamo un servizio post-vendita...
OffertaBestseller No. 2
Trust GXT 232 Mantis Microfono USB per Streaming,...
  • Connessione USB digitale, funziona istantaneamente su qualsiasi PC e laptop
  • Chiara riproduzione audio, per uso universale
  • Perfetto per podcast, vlog, voci fuoricampo, registrazione di musica o streaming su YouTube, Twitch e Facebook
Logitech StreamCam per Streaming Live e Creazione di...
  • Logitech Capture, questo software per la registrazione e lo streaming di video rende la creazione di contenuti con...
  • Full HD 1080p a 60 fps, regala ai tuoi fan un'esperienza di streaming ultra-fluida e di alta qualità con movimento...
  • Messa a fuoco automatica ed esposizione intelligenti, dedica tutta la tua attenzione ai dettagli che fanno la differenza...

Condividi la tua reazione

Confusione Confusione
7
Confusione
Felicità Felicità
11
Felicità
Amore Amore
3
Amore
Tristezza Tristezza
8
Tristezza
Wow Wow
11
Wow
WTF WTF
9
WTF
Giovanni Natalini

author-publish-post-icon
Ingegnere Elettronico prestato a tempo indeterminato alla comunicazione. Mi entusiasmo facilmente e mi interessa un po' di tutto: scienza, tecnologia, ma anche fumetti, podcast, meme, Youtube e videogiochi.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link