fbpx
tatsuo horiuchi excel

Tatsuo Horiuchi ha creato dei quadri utilizzando Excel
L'ottantenne giapponese si è dilettato nel creare opere utilizzando l'applicazione Office


Il giapponese Tatsuo Horiuchi è conosciuto in tutto il mondo per le sue incredibili capacità nel disegnare, con una tecnica abbastanza particolare. L’ottantenne, infatti, non utilizza i più comuni software digitali ma crea dei capolavori sulle tabelle di calcolo di Excel, software creato da Microsoft e utilizzato prettamente da aziende e privati per calcoli statistici.

La storia di Tatsuo Horiuchi

L’idea nasce più di 20 anni fa: la necessità di ricercare nuovi stimoli permette a Horiuchi di prendere confidenza con il proprio PC, provando ad elaborare immagini digitali. La particolarità di questa sfida non era solo quella legata a un utilizzo di apparecchiature tecnologiche con cui lo stesso Horiuchi sperimentava il suo lavoro. Infatti, mentre esperti del settore seguivano aggiornamenti su software di carattere grafico, l’artista giapponese ha pensato di utilizzare le funzionalità di Microsoft Excel.

Le sue opere

Sicuramente, l’arte di Horiuchi può sorprendere e catturare l’interesse di diversi appassionati nel mondo dell’arte. Sarebbe impensabile, anche in questi anni, utilizzare un foglio di calcolo per realizzare opere così affascinanti. Sul suo sito, si possono ammirare una serie di lavori prodotti dall’artista, a cui certamente non manca la fantasia per svolgere determinati compiti. Si possono anche ordinare i dipinti realizzati e fare delle richieste personali.

L’esempio di Horiuchi può diventare una fonte di ispirazione per tutte le persone che vogliono cimentarsi in esperimenti partendo da un progetto, anche se può sembrare inizialmente un percorso difficile. Per svolgere questo tipo di lavoro ci vuole tempo e soprattutto pazienza, com’è visibile in questo video dove l’artista spiega come nasce l’idea e soprattutto come si realizza.

Il Michelangelo di Excel

Grazie alla sua esperienza e ai suoi lavori, diversi esperti nel campo del disegno lo hanno rinominato il “Michelangelo di Excel”, proprio per la sua invettiva nel creare capolavori sfruttando le caselle dell’applicazione firmata da Microsoft. Sei anni dopo il suo primo esperimento, ha partecipato ad un concorso di arte con Excel e ha vinto il primo premio.

OffertaBestseller No. 1
“]

Team di redazione

author-publish-post-icon
L'account della redazione di Tech Princess e Tech Business.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link