fbpx
Volkswagen Nivus

Volkswagen Nivus: la T-Cross Coupé arriverà anche in Europa
Il derivato "coupé" della piccola T-Cross, è ora una realtà in Brasile con il nome di Nivus


Con la BMW X6 e la Mercedes GLE Coupé , la nicchia “SUV Coupé” sta gradualmente iniziando a proporsi come nuova gamma di auto. La Toyota C-HR , anche la Nissan Juke , potrebbe  rivendicare questa qualifica, che è ancora lontana dall’avere il diritto di apparire nei nostri dizionari. Una new-entry in questa sezione di mercato potrebbe essere la Volkswagen Nivus, che la casa automobilistica tedesca ha appena presentato in Brasile e che dovrà coesistere con la sua sorella maggiore T-CrossQuesti due modelli condividono la stessa base MQB-A0, lo stesso cruscotto, gli stessi motori e altri elementi.

Alcune differenze rispetto alla T-Cross

Per distinguersi, il nuovo arrivato, farà quindi affidamento principalmente sulla sua estremità posteriore molto più inclinata e sulle sue raffinate superfici in vetro.

Volkswagen NivusMolto meno quadrata della T-Cross, la Volkswagen Nivus offre anche un motivo decorativo sulle ali anteriori, (come la Golf 8), oltre a una facies ridisegnata. Il bagagliaio è limitato a 415 cm3, qualcosa in meno di quello della T- Cross che arriva fino a 455 cm3. Il modello diventa anche meno compatto, con una lunghezza di 4,26 metri, ben 16 centimetri  in più rispetto alla T-Cross europea.

Volkswagen Nivus, probabili solo due motori per l’Europa

Progettata per il mercato Sud Americano (dopo il Brasile sarà lanciata anche in Argentina) la Volkswagen Nivus arriverà in Europa solo nella seconda metà del 2021. Per consolidare il suo posizionamento un po’ più “sofisticato” di quello della T-Cross, la Nivus ottiene un di un touchscreen da 10 pollici nelle versioni superiori, invece di quello da 8 pollici destinato alla versione “normale” della T-Cross.

Volkswagen NivusNiente trazione integrale, incompatibile con il suo sottoscocca, che rimarrà una prerogativa del T-Roc. Per quanto riguarda la gamma di motori, si dovrebbe vedere il debutto del 1.0 TSI da 118 CV oltre a un 1.5 TSI 150.  Proposto di serie il cambio automatico a 6 velocità. Rimarremo quindi lontani dal T-Roc R da 300 CV e non siamo sicuri che il diesel 1.6 TDI o la piccolo 1.0 TSI 95 facciano parte della gamma di motori proposti per questo modello di nicchia.


Carlo Moiraghi

author-publish-post-icon
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link