fbpx
FeaturedRecensioniRecensioni TechTechVideogiochi

5 indie da non farsi scappare | Aprile 2019

Su un'isola tropicale o in un ufficio dannato, i mondi che si stanno aprendo nell'universo indie sono sempre più coinvolgenti

3. Lunark

Se avete presente titoli come i classici anni Ottanta e Novanta in stile Prince of Persia o Flashback, questo nuovo titolo può fare al caso vostro. Si tratta di Lunark, un platform 2D in stile cinematografico dove non si farà altro che correre, saltare, arrampicarsi e altro ancora, attraversando misteriose rovine aliene, megalopoli tecnologiche, foreste maestose e via discorrendo.

Tutto questo accade quando la Terra è diventata un ambiente inospitale e Noah è un esemplare di IA con l’obiettivo di preservare l’umanità. Per fare questo, il solo luogo prescelto per il salvataggio sarà la Luna, rendendola una sorta di Arca dell’Alleanza e rinominandola appunto Lunark, dove solo alcuni prescelti potranno andarci. Ma tra i compiti di Noah non vi era quello di assicurarsi che questo pianeta fosse disabitato o meno…

Dopo alcuni secoli possiamo vestire i panni di Leo, un orfano rifiutato per la sua “diversità”. In questo caso, dovremo riscoprire le sue origini nel bel mezzo di una ribellione al regime totalitario di Lunark. Dalla grafica interessante e decisamente di gusto retrò, Lunark rientra nel novero sempre più folto di titoli che recuperano lo stile amarcord per portare di nuovo sulle nostre console l’atmosfera di un tempo, con una grafica non troppo elaborata e una storia dai toni chiaramente ancestrali.

Pagina precedente 1 2 3 4 5Pagina successiva

Francesca Sirtori

Indielover, scrivo da anni della passione di una vita. A dispetto di tutti. Non fatevi ingannare dal faccino. Datemi un argomento e ne scriverò, come da un pezzo di plastilina si ottiene una creazione sempre perfezionabile. Sed non satiata.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button