fbpx
CulturaFeaturedVideogiochi

Cyberpunk 2077: il videogioco è finalmente uscito ed è pronto a conquistare tutti i giocatori

In attesa della nostra recensione, ripercorriamo questi anni turbolenti che hanno ritardato più di una volta l'uscita di Cyberpunk 2077

Il rilascio di Cyberpunk 2077 sembrava un giorno lontano, inesistente quasi. Alcune persone avevano addirittura perso le speranze ma la luna è sorta a Night City e il 10 dicembre 2020 Cyberpunk 2077 ha finalmente fatto il suo glorioso ingresso nel mondo videoludico, tra old e next generation. Avete capito bene, Cyberpunk 2077 è uscito ufficialmente.

In attesa della recensione, prossimamente disponibile qui su Tech Princess, ripercorriamo il turbolento percorso e le tappe principali che il videogioco di CD Projekt Red – e i suoi fan – hanno dovuto affrontare.

Cyberpunk 2077: un’attesa durata otto lunghi anni

Era il lontano 2012, precisamente maggio, e durante una normale conferenza estiva CD Projekt Red aveva annunciato questo titolo futuristico, chiamato solo Cyberpunk. Qualche mese dopo, durante una nuova livestream nel mese di ottobre, l’azienda aveva ufficialmente battezzato il videogioco Cyberpunk 2077.

Il pubblico mostrava già curiosità verso questo particolare titolo e attendeva quindi l’arrivo di un trailer, che potesse in qualche modo spiegare loro la trama o dare loro un’idea di ciò che avrebbero trovato all’interno del gioco.

CD Projekt Red ha accontentato questi fan curiosi, pubblicando il primo teaser trailer il 10 gennaio del 2013. Non si è trattato di un semplice trailer ma del trailer del momento. La grafica e la cura dei dettagli avevano mozzato il fiato all’intero pubblico e il video è piaciuto così tanto da ricevere addirittura diversi premi.

Solo questo primo trailer si è aggiudicato il premio People’s Choice ai FITC Awards 2013, il premio Best Trailer al Machinima Inside Gaming Awards e anche la nomination per il Best Video Game Trailer al Golden Trailer Awards dello stesso anno.

La domanda che tutti si ponevano dopo aver visto il teaser era semplice: se solo un trailer è in grado di offrire così tanto (e anche vincere), cosa ci darà il gioco intero? Quei brevi 2 minuti e 20 secondi di video hanno dato speranza ai giocatori, sicuri che avrebbero avuto tra le mani un gioco d’oro.

Quando sarebbe arrivato, quindi, l’atteso Cyberpunk 2077?

Il silenzio assordante dell’attesa

cyberpunk 2077 espansioni gratuite

Il 2013 è iniziato con il botto, grazie al teaser e ai premi ricevuti. Gli anni però iniziano a passare lentamente. Il team di sviluppo è occupato nella realizzazione di The Witcher 3: Wild Hunt, uscito ufficialmente il 18 maggio 2015. Il tempo continua a scorrere, le nuove espansioni di The Witcher diventano disponibili, altre software house promuovono i loro nuovi titoli ma di Cyberpunk ancora nessuna notizia, fino a quando…

Il 10 giugno del 2018 durante l’E3, la più grande conferenza di videogiochi del mondo, CD Projekt Red pubblica il primo trailer ufficiale del gioco. Un nuovo incredibile video, dopo circa 5 anni di silenzi assordanti e buio totale.

Nel trailer mostrato durante l’evento, il pubblico vede il protagonista V, un mercenario che vuole farsi un nome in città, narrare l’attrazione e l’odio che gli uomini provano per Night City, una violenta e distopica metropoli ricca di opportunità.

Con questo nuovo trailer la software house sembra essere tornata in carreggiata e qualche mese dopo, precisamente ad agosto, rilascia un primo gameplay commentato della durata di 48 minuti che mostra la caratterizzazione del personaggio, il mondo di gioco e le diverse meccaniche degli aumentatori di Cyberpunk 2077.

Improvvisamente, agli occhi dei fan, quei cinque lunghissimi anni di attesa sembrano svaniti. In un certo senso, dopo quei due nuovi video rilasciati nel giro di qualche mese, era come se Cyberpunk non fosse mai scomparso dalle loro vite. E così, in un attimo,  il videogioco tanto è atteso è riuscito ad accendere un nuovo bagliore di speranza nel cuore di tutti. Un trailer e un gameplay significano che il gioco è in arrivo, no? Forse sì, ma diciamo che per Cyberpunk non è andata proprio così.

In quello stesso anno, infatti, CD Projekt Red dichiara che per realizzare il gioco sta impiegando maggiori risorse finanziarie ed umane rispetto a quelle investite per il suo titolo di maggior successo, The Witcher 3: Wild Hunt. Aggiunge, inoltre, di aver addirittura aperto una nuova divisione a Breslavia denominata CD Project Wrocław, con lo scopo di supportare ulteriormente lo sviluppo del gioco atteso. Ma non finisce qui.

Cyberpunk 2077: Keanu Reeves, un nuovo trailer mozzafiato e la data d’uscita ufficiale

Dopo il gameplay di agosto e le ultime dichiarazioni del 2018, di nuovo il nulla totale. Nessuna notizia, nessun aggiornamento, la luce di speranza inizia a vacillare e a spegnersi lentamente. Quando tutto sembra ormai perso, fortunatamente, il 9 giugno 2019 durante la nuova edizione dell’E3, il gioco torna a mostrarsi durante la conferenza Microsoft. Come? Con con un nuovo trailer, ovvio.

Sul palco dell’E3, prima che venga mostrato il video, fa la sua comparsa Keanu Reeves, uno degli attori più interessanti di Hollywood. Il pubblico è estasiato ma anche confuso: cosa ci fa Reeves lì sopra? L’attore rivela che è lì per parlare di Cyberpunk e che, qualche tempo prima, CD Projekt Red gli aveva chiesto di partecipare a questo ambizioso progetto caratterizzato da un vastissimo open world in cui i giocatori avrebbero avuto l’occasione di personalizzare nei minimi dettagli il proprio personaggio. Keanu Reeves rivela inoltre che lui interpreterà il personaggio di Johnny Silverhand.

Dopo il suo intervento, via al trailer. Questa volta, ancor più delle altre, il video presentato è davvero mozzafiato. Al termine della riproduzione, nell’estasi generale, l’attore torna sul palco per sganciare la bomba finale, quella che tutti attendevano: la data d’uscita del gioco.

Cyberpunk è realtà e uscirà il 16 aprile 2020.

Cyberpunk 2077 rinviato: il loop di rinvii

cyberpunk 2077

A quanto pare, purtroppo, il 2020 ha avuto altri piani, molto diversi rispetto ai nostri e a quelli di CD Projekt Red. È così che il 16 gennaio 2020, tre mesi prima dell’uscita del titolo, CD Projekt Red annuncia attraverso il suo account Twitter che l’uscita del gioco è stata rinviata al 17 settembre dello stesso anno.

Da allora, sappiamo un po’ tutti cos’è successo. Momenti di incertezza, una pandemia globale che ci saremmo aspettati solo in un film o, appunto, in un videogioco. Tuttavia, quel briciolo di speranza non se n’è mai andato. I giocatori, in attesa da otto lunghi anni, erano ancora lì attaccati a quella data: 17 settembre 2020.

Intanto, complice lo stare chiusi in casa, i mesi passavano più lentamente per tutti, in un loop infinito in cui il tempo sembrava fermo. Fin quando è arrivata l’estate con il sole alto nel cielo e le temperature più calde a migliorare le nostre giornate.

Le brutte notizie, però, non tardano ad arrivare. Il 18 giugno 2020 CD Projekt Red annuncia, ancora una volta, che il gioco verrà posticipato al 19 novembre 2020, per dei test sui bug e un bilanciamento delle dinamiche di gioco. Tutto molto comprensibile, in un certo senso. Molto meglio attendere qualche mese di più e avere tra le mani un gioco che rasenti la perfezione piuttosto che ritrovarsi un titolo fatto male e velocemente. Il pubblico però è dubbioso, sono già passati otto anni: per quanto ancora gli sviluppatori dovranno sistemare il gioco?

Tuttavia, dopo l’ottima presentazione fatta dai trailer, i fan assaporano già cosa li attenderà a Night City e si aspettano tutti che sia qualcosa di gigantesco. Si convincono così che sia opportuno attendere altri due mesi per mettere le mani sull’agognato titolo anziché demordere ad un passo dalla meta. Il 27 ottobre però, i giocatori ricevono un’ulteriore e potente botta tra capo e collo.

Cyberpunk 2077 e il 10 dicembre 2020: la data di rilascio definitiva

“Cyberpunk 2077 uscirà il 10 dicembre 2020.” La next-generation incombe sugli sviluppatori, costretti ad ottimizzare ben nove versioni differenti del gioco per altrettante piattaforme. Un lavoro duro, difficile ma sospetto.

Gli sviluppatori avevano promesso che i loro dipendenti non avrebbero mai lavorato in crunch (per crunch si intende una corsa verso la meta, ovvero i mesi di straordinario che si impongono ai dipendenti in prossimità dell’uscita di un videogame). Eppure questa promessa non è stata mantenuta perché, da quanto era stato annunciato già da gennaio 2020, i dipendenti sarebbero stati in crunch fino a settembre… che sarebbe stato quindi fino a dicembre, ora.

Alla fine dicembre è arrivato e, con lui, la nuova data di rilascio tanto attesa, il 10 dicembre 2020. Le ultime tre settimane di attesa sono state quasi inesistenti. Molti giocatori avevano perso ormai le speranze, alcuni erano persino convinti che ci sarebbe stato un altro rinvio, per quanto si erano abituati, ma alla fine questo 2020 ha deciso di essere clemente.

Dal 10 dicembre 2020 Cyberpunk 2077 è finalmente disponibile sul mercato e sta finalmente offrendo a tutti i giocatori di esplorare, dopo otto lunghissimi anni, le strade di Night City.

Night City è il nostro mondo, noi siamo il gioco

Cyberpunk 2077

Cyberpunk 2077 non ha colpito il pubblico solo per la sua grafica surreale, la possibilità di personalizzare a 360° il proprio personaggio o per la presenza di Keanu Reeves (anche se ha influito molto, lo ammettiamo). Ciò che ha incuriosito il pubblico è anche la sua storia, le ambientazioni e questa Night City che sembra così nuova eppure così familiare.

Per rappresentare i personaggi e il mondo all’interno del gioco, gli sviluppatori si sono ispirati a noi, alle nostre attività, al nostro mondo e ciò che fanno è sbatterci in faccia la realtà. Night City sembra una città molto avanzata sul piano tecnologico ma risulta anche oscura, sporca e senza speranza.

Sembra quasi di lanciarsi all’interno di un buco nero, tecnologico e avanzato sì, ma pur sempre un buco.

Night City ci fa capire quanto la nostra società sia sul punto di crollare: la sete di potere e di fama supera ogni cosa e la tecnologia, che dovrebbe servire per migliorare la qualità della vita, finisce per fare il contrario. Ciò che però il gioco sembra volerci far notare è che la colpa non è della tecnologia ma dell’uomo.

Le informazioni a nostra disposizione riguardo il gioco sono poche, si limitano ad interviste degli sviluppatori lette sul web, impressioni personali e video pubblicati da CD Projekt Red. Sembra però che Night City voglia essere il ritratto della nostra società, di ciò che diventeremo in un futuro non troppo lontano se non decidiamo di prendere in mano la situazione e agire.

Offerta
Cyberpunk 2077 D1 Edition - Day-One - Playstation 4
  • Diventa un cyberpunk, un mercenario urbano dotato di potenziamenti cibernetici, e crea la tua leggenda sulle strade di...
  • Entra nell'immenso mondo aperto di Night City, un luogo che definisce nuovi standard in termini di grafica, complessità...
  • Accetta il lavoro più rischioso della tua vita e dai la caccia al prototipo di un impianto in grado di conferire...

Veronica Ronnie Lorenzini

Videogiochi, serie tv ad ogni ora del giorno, film e una tazza di thé caldo: ripetere, se necessario.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button