fbpx
NewsTech

Pubblicità gratuita su Facebook per l’OMS

La nota piattaforma Social, Facebook, ha deciso di inserire nella propria bacheca degli annunci dell’OMS per la campagna contro il Coronavirus. Inoltre, Mark Zuckerberg ha dichiarato delle limitazioni per tutti coloro che proveranno a sfruttare la pandemia a scopo di lucro.

Facebook: il Coronavirus si combatte anche con gli annunci 

Facebook, uno dei Social Network più famosi al mondo, ha annunciato una collaborazione con l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) che prevede l’inserimento di annunci riguardanti il Coronavirus tra la bacheca degli utenti. L’azienda, quindi, offrirà all’OMS degli ads gratuiti per aiutare anche l’arresto di bufale o informazioni che inducono al panico. 

Facebook Research TechCrunch
Illustrazione da TechCrunch

Il fondatore e amministratore delegato Mark Zuckerberg, ha spiegato come il colosso dei social media avrebbe anche aumentato il controllo dei fatti e rimosso la disinformazione sul virus. Inoltre, Mark ha affermato che Facebook fornirà all’OMS tutti i mezzi necessari per amplificare la sua risposta al coronavirus. In questo modo si fornirebbe un supporto esteso a milioni di utenti. Il Social, tuttavia, è anche impegnato a bloccare tutte le persone o gli annunci che cercano di sfruttare la pandemia. La scorsa settimana, infatti, la società ha dichiarato che avrebbe vietato gli annunci pubblicitari che menzionano il coronavirus in relazione a cure o prevenzione. Inoltre, verranno bloccati anche gli utenti che cercheranno di sfruttare il virus a scopo di lucro e guadagno privato.

Facebook fornirà anche dei dati anonimi su posizione, densità e altri fattori della popolazione, per aiutare le organizzazioni a comprendere meglio la diffusione del virus.

Mark ha anche aggiunto: “Siamo concentrati anche sull’impedire bufale e informazioni dannose sulla disinformazione. È importante che tutti abbiano un posto dove condividere le proprie esperienze e parlare dell’epidemia, ma come chiariscono gli standard della nostra comunità, non va bene condividere qualcosa che mette le persone in pericolo.”

La posizione di Facebook

La posizione del noto Social sulla diffusione del virus è simile alla posizione sulle vecchie news riguardo ai vaccini. La piattaforma, lo scorso anno, aveva rimosso i gruppi e le pagine anti-vaccino dal suoi social, in modo da evitare anche gli annunci. Tuttavia, BuzzFeed News ha riferito che a gennaio alcuni annunci sull’anti-vaccinazione appaiono ancora sulla piattaforma.

Michele Caliani

Innamorato del mondo e affascinato dalle cose impossibili. Convivo con il mio smartphone e la rete. Nella mia vita suono il pianoforte e nel tempo libero grattugio il violoncello.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button