fbpx

Google Stadia recensione: la console che non esiste


Circa un anno fa, Google ha scosso le solide fondamenta del mercato videoludico presentando al pubblico il tanto discusso Google Stadia. Dopo una fugace prova alla Gamescom di Colonia, abbiamo avuto modo di provare in maniera approfondita il servizio di Google dedicato ai videogiochi. Scopriamo quindi tutti i vantaggi di Google Stadia nella nostra recensione!

Google Stadia recensione

Prima di proseguire questa recensione e è doveroso mettere in chiaro una cosa: Google Stadia non è una console.

Siamo infatti in presenza di una piattaforma Streaming di videogiochi in perfetto stile Netflix. Questo significa che il signor G possiede una serie di server dedicati in cui sono disponibili un gran numero di videogiochi. Potrete quindi avere accesso a questi titoli in streaming senza avere a disposizione un hardware particolarmente potente, senza avere bisogno di una console ne di un supporto fisico. Tutto ciò di cui avrete bisogno è uno schermo che potrebbe essere un televisore classico o con supporto alla qualità 4K, un PC senza una scheda grafica dedicata o persino uno smartphone. Tutti questi dispositivi permettono di collegare i server di Google con il controller di Stadia.

Come funziona Google Stadia?

Per iniziare ad utilizzare i servizi di Stadia è necessario scaricare l’applicazione ufficiale disponibile per i dispositivi Android. Da qui è possibile gestire tutte le informazioni dell’account, collegare Chromecast e scorrere il catalogo dei videogiochi disponibile.

Per testare le potenzialità e la sua stabilità, abbiamo testato Google Stadia su tre dispositivi differenti: un televisore, un pc e uno smartphone. Con una buona connessione (75,5 MB in donwload) e un televisore con supporto a 4K, il gioco scorre fluido con texture chiare, buoni effetti di luce, eccellente definizione. Insomma, il gioco (nel nostro test, Tomb Raider) è davvero simile alla variante per Xbox.

Qualcuno vi caccia dalla TV? Potete usare un computer. Non vi servono specifiche tecniche particolari o super-computer da gaming. Va bene davvero qualsiasi laptop o PC desktop, a patto che abbiate installato Chrome – dalla versione 77 in poi – o i suoi derivati. Noi, ad esempio, abbiamo usato Microsoft Edge, basato su Chromium, e non abbiamo avuto alcun problema. Il risultato, anche in questo, è davvero soddisfacente. Per di più non avrete bisogno di un controller: volendo potete usare mouse e tastiera.

Per quanto riguarda Google Stadia su smartphone, attualmente il servizio è disponibile sui Pixel 4 di Google – come testimonia il nostro video – ma anche su una serie di dispositivi Samsung, Asus e Razer. Trovate qui l’elenco aggiornato.

Indipendentemente dal device scelto, la procedura per sfruttare stadia è la stessa: dovete scaricare l’applicazione di Stadia e utilizzare un controller Bluetooth o collegato tramite USB-C. Con una buona connessione riuscirete a vivere un’esperienza di gioco davvero apprezzabile, a patto naturalmente che siate disposti a giocare su uno schermo davvero contenuto.

Dimenticavo, un ultimo appunto: il touch non funziona. Una volta avviato il gioco, dovrete spostarvi nei menù solo con il pad.

Google Stadia Premiere Edition

Oggi, 26 febbraio 2020, la Google Stadia Premiere Edition è l’unica versione disponibile. Costa 129 euro e vi permette di portare a casa:

  • Il controller di Stadia
  • Un Chromecast Ultra, necessario per giocare sulla TV ed utilissimo anche per trasmettere film e serie TV usando le app compatibili (incluso Netflix)
  • Un abbonamento di 3 mesi a Google Stadia Pro,che include giochi gratuiti ogni mese, supporto al 4K, audio surround 5.1 ed una serie di sconti esclusivi.

Le cose però sono destinate a cambiare. Nel corso del 2020 infatti Google renderà accessibile a chiunque la versione base di Stadia. Non servirà quindi l’abbonamento – che costa 9,99 euro al mese – ma potrete semplicemente comprare i giochi che vi interessano.

Aumenteranno poi i device compatibili, potremo inoltre usare qualsiasi Chromecast e la libreria di videogiochi dovrebbe arrivare a superare 120 titoli. 

Chromecast, WiFi Display Dongle 4K 1080P HDMI...
  • HDMI 1080 + 4K FULL HD➤´ Il display WiFi dongle fino a 4K in Full HD consente di riprodurre i tuoi spettacoli in modo...
  • FACILE DA USARE➤´ il Dongle display WiFi è perfetto per una presentazione in ufficio o a scuola. (Immagini...
  • MULTIFUZIONALE E DI ALTA QUALITÀ➤´ Chromecast google di piccole dimensioni, molto leggero.Si può guardare il film,...

L’idea dietro Google Stadia

Dati alla mano e dopo aver provato a lungo il servizio di Google, abbiamo realizzato che il pubblico non ha ancora ben compreso tutte le sue potenzialità. Il prodotto è sicuramente ancora acerbo e il fatto che non si possa provare gratuitamente non fa capire le sue reali potenzialità.

Immaginatevi  peròun utente che non ha mai giocato ai videogames e che vorrebbe avvicinarsi a questo mondo. Senza spendere cifre esagerate per una console o un PC performante può accedere rapidamente a titoli di ultima generazione in modo immediato.

Un altro discorso va fatto invece per l’abbonamento a Google Stadia Pro. Come anticipato, per soli 9,99 euro al mese, l’abbonamento offre dei titoli gratuiti, una serie di sconti, l’audio surround e il supporto alla qualità video in 4K.

Per scoprire se il costo del servizio è idoneo ai vantaggi offerti basta fare un breve calcolo: se devolveste il costo di una console di prossima generazione a favore di Stadia – che dovrebbe aggirarsi sui 500 euro – coprireste circa 4 anni di Stadia Pro con giochi gratis, 4K e tutti i vantaggi annessi.
A conti fatti è come comprare una console che però include giochi gratis per i successivi 4 o 5 anni.
Si tratta di un compromesso vantaggioso e non molto diverso da servizi come PlayStation Now o Xbox Game Pass che però necessitano della rispettiva console per essere sfruttati a pieno.

A chi è dedicato?

Come anticipato, Google Stadia è dedicato principalmente a chi vuole avvicinarsi al mondo del gaming senza investire un capitale, soprattutto se siete disposti ad attendere l’apertura del servizio base e quindi gratuito. Per chi vuole qualcosa in più graficamente – connessione permettendo – e per coloro che sono certi di dedicare diverse ore al gaming, c’è la variante Pro che offre la qualità in 4K e i titolii gratuiti.

Se invece siete particolarmente affezionati ai dettagli, alle performance, alla qualità delle texture e quant’altro, sappiate che, occasionalmente, noterete un certo lag ed eventuali imperfezioni. A meno che, ovviamente, non abbiate una super connessione internet.

Infine, se siete dei Pro Gamer o amate alla follia gli FPS online, ci sentiamo di sconsigliare l’acquisto.  Questo perché basta un piccolo calo di performance della vostra connessione per essere sconfitti dagli avversari, una situazione che – considerando le reti italiani – potrebbe essere piuttosto frequente.

Google Stadia: tiriamo le somme

Google Stadia è sicuramente un servizio innovativo che offre moltissimi vantaggi ma richiede anche qualche piccolo compromesso. Sicuramente non è per tutti, sicuramente deve migliorare, sicuramente la versione base gratuita potrebbe fare la differenza, ma è il futuro. Perché non abbracciarlo?

OffertaBestseller No. 1
Microsoft Xbox One, Controller Wireless, Nero
  • Compatibile con Xbox One e PC
  • Impugnatura antiscivolo
  • Semplicità d'uso e alte prestazioni
Bestseller No. 2
Maegoo 2.4GHz Bluetooth Gamepad sensa Fili,...
  • Multi-Compatibilità: Il gamepad è compatibile con lo smartphone Android (Huawei / Samsung / Doogee / Cubot ecc.), PC...
  • Multi-connessioni: collegato tramite Bluetooth / 2.4GHz dongle. La connessione Bluetooth è per smartphone android /...
  • Disegno ergonomico: Il design soddisfa perfettamente l'ergonomia. Il cappuccio del rocker termoplastico si adatta al tuo...
OffertaBestseller No. 3
Wireless Controller Ranger Camouflage -...
  • Colorazione esclusiva ranger Camo
  • Include: 14gg Live Gold + 14gg game Pass
  • Dotato di un jack per cuffie stereo da 3, 5 mm che ti consente di collegare le tue cuffie di gioco preferite...

Condividi la tua reazione

Rabbia Rabbia
5
Rabbia
Confusione Confusione
3
Confusione
Felicità Felicità
1
Felicità
Amore Amore
1
Amore
Paura Paura
3
Paura
Tristezza Tristezza
10
Tristezza
Wow Wow
2
Wow
WTF WTF
9
WTF
Daniele Cicarelli

author-publish-post-icon
Indigente giramondo con la grande passione per i videogiochi, l'Arte e tutte le storie Fantasy e Sci-Fi che parlano di mondi alternativi senza zanzare. Fermo sostenitore dell'innovazione, del progresso tecnologico e della superiorità del Tipo Erba. Dalla parte dei Villains dal 1991.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link