fbpx
FeaturedNewsTech

Huawei non può costruire processori Kirin per le sanzioni degli USA

Le restrizioni commerciali imposte dall'amministrazione Trump bloccano la produzione dei chip cinesi

Huawei sospende la produzione dei processori per smartphone e dispositivi mobile a causa delle sanzioni USA. L’impossibilità di acquistare alcune componenti porta al blocco dei chip progettati dall’azienda cinese: dal 15 settembre niente più processori Kirin.

Huawei ferma la produzione di processori Kirin per le sanzioni USA

Huawei Technologies Ltd. si è affermata in questi anni con uno dei più importanti produttori di smartphone, avendo persino superato Samsung per numero di dispositivi venduti. Le sanzioni imposte dall’amministrazione statunitense stanno però avendo un impatto sul gigante asiatico. Già l’anno scorso Google era stata costretta a sospendere il rapporto con Huawei, lasciata senza i servizi Google e il Play Store per le applicazioni Android. Huawei ha lavorato l’intero anno per offrire i propri servizi. A maggio però la Casa Bianca ha rincarato la dose, impedendo la costruzione di componenti per Huawei usando la tecnologia americana.

Richard Yu, presidente della sezione dell’azienda che si occupa di vendita al consumatore, ha dichiarato“Questa è una grossa perdita per noi. Sfortunatamente, nella seconda tornata di sanzioni USA, i nostri produttori di chip hanno accettato ordini solo fino al 15 maggio. La produzione chiude il 15 settembre. Questo potrebbe essere l’ultima generazione di processori di alta qualità Huawei  Kirin“.

Huawei, come è comune per grandi produttori di smartphone e dispositivi mobile, si affida a diversi fornitori per la produzione delle componenti che muovono i dati del telefono. Nonostante gli oltre 180.000 dipendenti e i 15 miliardi di dollari all’anno spesi per la ricerca e lo sviluppo, non ha le risorse interne per costruire da zero i processori Kirin.

Washington sta spingendo affinché anche i partner europei escludano Huawei dai propri affari. Specie per quanto riguarda le infrastrutture di rete come i ripetitori per il 5G. L’amministrazione Trump è convinta che Huawei faccia spionaggio per conto del governo cinese, per quanto non ci siano al momento prove di questa convinzione. Gli Stati Uniti hanno intenzione di bandire a settembre anche l’app di messaggistica WeChat e il social media TikTok, se non va in porto l’acquisizione da parte di Microsoft.

OffertaBestseller No. 1
HUAWEI P Smart 2021 16,9 cm (6.67") 4 GB 128 GB Doppia SIM...
  • - Type: Smartphone (without google play store)
  • - 2G Network: GSM 900 / 1800 / 1900 - SIM 1 & SIM 2
  • - 3G Network: HSDPA 850 / 900 / 1700(AWS) / 1900 / 2100

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button