fbpx
Kia Stonic 2020

Kia Stonic 2020, con il restyling arriva l’ibridazione leggera
È già tempo di restyling per la Kia Stonic, che si propone un nuovo motore che sfrutta un sistema ibrido


Sono passati solo tre anni da quando la Kia Stonic è stata lanciata sul mercato, ed è già giunto il momento per un restyling per il piccolo crossover basato sulla compatta di casa Kia, ovvero la Ceed. Va detto che la sua silhouette, molto apprezzata al momento non è stata stravolta . Non c’è da stupirsi, quindi, che questo restyling appaia molto sobrio. Ed è infatti soprattutto sotto il cofano che questa Kia Stonic 2020 si evolve, offrendo un nuovo motore elettrificato. 

Kia Stonic 2020, piccoli ritocchi che non stonano

Come detto a prima vista non si può davvero dire che questo lifting sia particolarmente visibile. Nonostante tutto la Stonic guadagna in particolare una nuova illuminazione full LED sulle versioni più alte, mentre a catalogo si aggiungono due nuove colorazioni, ovvero Magnetic Grey e Azure Blue, a cui si aggiungono venti le combinazioni  bicolore, dove il colore della carrozzeria viene abbinato (in contrasto) con quello del tetto.

Kia Stonic 2020 Arrivano  anche dei nuovi cerchi da 16”, mentre gli interni si arricchiscono di un nuovo schermo da 4.2 pollici per la strumentazione. Si evolve anche che il sistema di infotainment UVO Connect che nella nuova versione offre nuovi servizi connessi, che consentono di conoscere, tra le altre cose, il prezzo del carburante o lo stato del traffico. Sono in arrivo anche nuovi aiuti alla guida, come l’assistenza attiva al mantenimento della corsia o il riconoscimento dei segnali di limite di velocità.

Elettrificazione discreta

Come avrete capito, l’evoluzione principale di questa Kia Stonic 2020 è sotto il cofano, poiché la gamma del piccolo crossover si arricchisce di un nuovo propulsore a benzina T-GDI da 1.0 litri da 100 e 120 cavalli. Questo integra l’ibridazione leggera tramite il sistema EcoDynamics+ a 48 volt con alternatore-avviamento. In concreto, questo permette di recuperare e trasformare in energia elettrica quella creata in frenata e decelerazione.

Kia Stonic 2020Questa viene poi immagazzinata in una batteria a bassa capacità prima di essere riutilizzata all’avviamento, al fine di assistere il motore e ridurre così consumi ed emissioni. Il pacchetto viene fornito con una trasmissione manuale a sei velocità, ma, in opzione, è anche possibile optare per una trasmissione a doppia frizione e sette velocità. 

 


Carlo Moiraghi

author-publish-post-icon
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link