fbpx
klimahouse future hub futuro green

Klimahouse ci svela i trend del green


Dalle case smart alla stampa 3D: Klimahouse Future Hub non ha dubbi, il nostro futuro sarà ancora più green. La fiera per il risanamento e l’efficienza energetica in edilizi ci svela i trend di quest’anno del suo settore. Le persone cercano sempre di più di ottimizzare la propria vita in una chiave ecosostenibile e noi vi sveliamo come.

I trend del futuro “green” per Klimahouse

Dallo sviluppo di moduli prefabbricati, alle case sempre più smart e a consumo zero, dall’utilizzo della stampa 3D nelle costruzioni, alla crescita dell’economia circolare. Sono queste alcune delle tendenze che stanno delineando il futuro nei settori dell’efficienza energetica in edilizia e costruzioni.

Un mercato, quello dell’efficienza energetica e della sostenibilità, in continuo movimento e nel quale l’Alto Adige vanta molteeccellenze. Infatti, in questo territorio dove ricerca e innovazione lavorano a stretto contatto, si cerca di creare la «green region» italiana. Qui si spera di produrre il doppio dell’energia che si consuma, per il 60% coperto da fonti rinnovabili, con l’obiettivo di superare il 90% entro il 2050.

Obiettivi ambiziosi, per i quali è fondamentale restare al passo con i tempi. Per questo è importante riconoscere le tendenze di quest’anno, che sono state delineate in 8 trend.

Il primo riguarda l’utilizzo di materiali edili alternativi. In futuro verranno utilizzati, nel campo delle costruzioni, materiali sempre più durevoli e sostenibili per combattere il cambiamento climatico. La startup Paleodomous lavora proprio in quest’ambito, offrendo soluzioni che riducono l’impatto ambientale.

Il secondo trend del futuro riguarda l’uso della stampa 3D nelle costruzioni. Secondo vari studi, tra il 20 e il 30% del materiale edile. Oltre a essere una spesa per l’azienda, è un grosso problema anche per l’ambiente. La stampa 3D mira a minimizzare gli sprechi, creando soluzioni su misura.

In ascesa anche il trend sullo sviluppo di abitazioni a emissioni zero: in media queste abitazioni consumano il 50% in meno rispetto ad altri edifici, grazie anche al fatto che l’energia consumata in loco è pari a quella che viene prodotta. Le startup Wansdronk Architektuur e Mas Roof puntano proprio a questo con idee innovative salva-energia.

klimahouse future hub futuro green 2020Klimahouse: il futuro non è rosa, è green

Tendenza in forte crescita è, inoltre, sicuramente quella dei moduli prefabbricati. Le costruzioni modulari creano un mercato immobiliare flessibile, con costruzioni facili da riciclare. Sono inoltre facili da ristrutturare, con il minimo di risorse ed energia, ed è per questo che le unità sono adatte ad uffici, ospedali ed hotel. La startup BioBuilidingBlock si dedica alla realizzazione di strutture prefabbricate prodotte con materiali eco sostenibili.

Sono ben quattro invece le startup che parteciperanno al Klimahouse Future Hub e che alimentano il trend dell’efficienza energetica applicata al design. Si tratta di Eneren, FBP – Future is a Better Place, Glass To Power e Radicsol.

Architetti ed esperti lavorano quotidianamente per aumentare al massimo l’efficienza degli edifici e diminuire lo spreco di energia. Lo sviluppo di pareti, facciate, tetti e finestre intelligenti prende sempre più piede sia nelle nuove costruzioni che in quelle già esistenti.

Abbiamo poi il trend delle case smart. Abitazioni intelligenti, automatizzate e autonome. Un ecosistema perfettamente allineato con tutte le funzionalità della casa, dalla temperatura negli ambienti fino alla deumidificazione. Tutto controllato attraverso devices e applicazioni.

La startup Graffiti for Smart City ha creato un mosaico da muro dal quale poter controllare l’intera abitazione.

Prende sempre più piede anche l’Upcycling e l’economia circolare. La prima mira ad aumentare qualità e valore ambientale dei rifiuti e materiali inutilizzabili, mentre la seconda ne favorisce il riutilizzo. Un modo questo per poter ridare vita a oggetti inutili e rifiuti.

Il trend green della condivisione

Infine, l’ultimo trend individuato per il 2019/20 è quello relativo alle nuove piattaforme di condivisione. Marketplace, applicazioni, e siti di house-sharing sono ormai diffusi. In una società mobile come la nostra è importante avere a portata di mano la possibilità di noleggiare case o macchine edili per il lavoro. La startup Rentmas lavora proprio in questo settore, avendo creato una piattaforma ad hoc per la vendita di macchinari edili da lavoro.

In un mercato veloce, innovativo e in forte accelerazione è  fondamentale per aziende, startup e stakeholder rimanere al passo con i tempi e allinearsi con i nuovi trend che il mercato stesso sviluppa e offre. Questi scenari  saranno rappresentati anche dalle startup protagoniste del Future Hub di Klimahouse 2020, che si terrà dal 22 al 25 gennaio 2020 a Bolzano. Un villaggio dell’innovazione che trova spazio nel cuore della fiera, in grado di offrire così una rappresentazione plastica delle tendenze più importanti, raccolte nell’annuale Future Report. I trend del 2020 puntano a radicare nei cittadini una mentalità sempre più green, sottolineando l’importanza di una sempre maggiore efficienza tecnologica, anche nelle nostre case.


Elisa Erriu

author-publish-post-icon
"Lo scrivere" è il suo mestiere. Ma oltre alla coltre delle sue varie esperienze giornalistiche e dei suoi Master, c'è un mondo fatto di fantasy, anime, film, videogame, musica, Ichnusa, My Little Pony e oggettistica del Re Leone (l'originale!). Attenzione: se pronunciate per tre volte il suo nome giapponese, apparirà alle vostre spalle.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link