fbpx
NewsVideogiochi

Questo E3 2021… tiriamo le somme

La giornata di ieri ha segnato la conclusione dell‘E3 2021, l’Eletronic Entertainment Expo dei videogiochi che, anche quest’anno, si è tenuto esclusivamente in digitale. Tante software house e publisher si sono alternati nel palco virtuale della conferenza per presentare le ultime novità in fatto di videogiochi e hardware per il gaming e noi, come ogni anno, lo abbiamo seguito col cuore pieno di emozione e speranza. Arrivati alla “fine”, come è andato questo E3 2021? Tiriamo un po’ le somme.

Iniziare lenti per finire…lenti

Dal 12 Giugno al 15 Giugno, le nostre vite di appassionati sono state inglobate, ancora più del solito, nel coloratissimo mondo dei videogiochi. Quello dell’E3 è da sempre un evento a cui la community dei gamer volge uno sguardo attento, un efficiente palcoscenico, sia dal punto di vista estetico che di comunicazione. Purtroppo, a causa di una serie di eventi, questo E3 2021 non ha brillato particolarmente. Complici la versione esclusivamente digitale che, per quanto ben sviluppata, non riesce a trasmettere le stesse emozioni di una folla urlante, e l’attuale situazione sanitaria, l’Expo è stato caratterizzato da un ritmo lento e con poche emozioni. I tempi dei grandi annunci, degli ospiti di pregio e degli emozionanti trailer sembrano così lontani!

Gli sforzi però non sono stati pochi. Le maggiori software house hanno riservato particolare attenzione alle loro presentazioni. È giusto citare lo showcase di Xbox e Bethesda e quello di Nintendo che, nonostante le difficoltà sopra citate, sono riusciti comunque a realizzare delle presentazioni interessanti. Anche qui, però, dei momenti particolarmente down ci sono stati. L’attuale pandemia ha infatti costretto le software house a lavorare in smartworking nel corso dell’ultimo anno. A detta degli stessi esperti del settore, per quanto la tecnologia possa aiutare in termini di comunicazione, il processo di creazione di un videogioco è stato inevitabilmente rallentato.

Questo ha portato a un calo del numero di annunci fatti e della loro risonanza. Le cosiddette “bombe“, ovvero gli annunci più importanti di ogni conferenza, sono state davvero poche.

I grandi assenti dell’ E3 2021

A peggiorare la situazione generale dell’E3 2021, ha contribuito anche l’assenza di alcune Major del settore, prima fra tutte Sony. L’editore di PlayStation ha infatti rinunciato a partecipare all’Expo senza, attualmente, annunciare uno showcase personale per annunciare tutte le novità in arrivo. Allo stesso modo Blizzard e Activision non sono apparse sul palco dell’E3. Assenze senza dubbio rilevate che, con ogni probabilità, avrebbero potuto sollevare l’eco della conferenza.

È vero però che Sony ci ha abituati a vari State of Play mostrati nel corso dell’anno; piccole raccolte di trailer che nel corso dei mesi, riescono a soddisfare la curiosità dei videogiocatori. Anche Blizzard e Activision ci hanno regalati una discreta BlizzCon all’inizio dell’anno. Che entrambe le software house abbiano pensato a nuovi showcase in futuro?

Il prossimo futuro

battlefield 2042

La fine dell’E3, infatti, non rappresenta la fine degli annunci dedicati al mondo dei videogiochi. Questo periodo dell’anno rappresenta infatti un ottimo trampolino di lancio per le novità del settore che in vista dell’avvicinarsi delle vacanze estive e con uno sguardo attento al periodo invernale, si apprestano a mostrare la loro mercanzia. Sappiamo già che nel mese di Luglio, altre due Major hanno programmato le proprie conferenze personali. Stiamo parlando di Nacon Connect, il cui showcase è previsto per il 6 Luglio, ed Electronic Arts, che presenterà i suoi titoli in arrivo il 22 Luglio. Un’altra occasione per i videogiocatori di scoprire cosa ci aspetta là fuori. A questi si aggiungerà ad Agosto anche la QuakeCon 2021 prevista dal 19 al 21 agosto, anch’essa in digitale. Tutto ciò senza contare gli annunci non pianificati e la sempre accesa speranza di vedere Sony e Blizzard nei prossimi mesi.

Anche se ciò non dovesse accadere, gli animi sempre in attesa di noi videogiocatori non potranno riposarsi troppo perché dal 25 al 29 Agosto sarà il turno della Gamescom 2021, la conferenza dei videogiochi di Colonia che ci riserverà tante altre sorprese.

Battlefield 2042 - PlayStation 5
  • Prenota subito per ottenere i bonus pre order
  • 128 giocatori in contemporanea
  • Ambienti vasti e dinamici

Gli annunci più “grossi”

E3 2021

Non vogliamo però chiudere questo articolo con un disappunto generale perché nonostante tutto, questo E3 2021 è riuscito a riservare non poche sorprese. Gli annunci “importanti” e di grandi titoli attesissimi dal grande pubblico ci sono stati e hanno soddisfatto le aspettative della maggior parte dei giocatori. È doveroso citare l’annuncio ufficiale di Battlefield 2042 con tanto di video Gameplay o i cinematic trailer di Starfield e Halo Infinite. Le emozioni hanno continuato a riaffiorare con gli annunci di sequel attesi come quello di Breath of The Wild e Metroid e quelli più inaspettati come A Plague Tale Requiem. A questi si affiancano anche le tante nuove IP in arrivo come Redfall, Guardians of the Galaxy e molte altre.

La verità è che il mondo dei videogiochi ha ancora posto per le nostre emozioni, dobbiamo solo dargli un po’ di tempo per riprendersi dai rallentamenti dell’ultimo anno e tornare a brillare!

Tutti gli annunci dell’E3 2021

Nel caso vi foste persi qualche showcase dell’E3, ci pensiamo noi:

Daniele Cicarelli

Indigente giramondo con la grande passione per i videogiochi, l'Arte e tutte le storie Fantasy e Sci-Fi che parlano di mondi alternativi senza zanzare. Fermo sostenitore dell'innovazione, del progresso tecnologico e della superiorità del Tipo Erba. Dalla parte dei Villains dal 1991.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button