fbpx
Tesla S3XY shorts

70 mila dollari per i nuovi pantaloncini S3XY di Tesla
Elon Musk annuncia su Twitter i nuovi short di Tesla. Il costo? È esorbitante.


Elon Musk, oramai non è certo un mistero, sa far parlare di sé e non ha problemi a far finire in prima pagina Tesla. Nelle ultime ore, a riprova delle incredibili capacità di marketing di Tesla, Elon Musk ha annunciato il debutto dei nuovi shorts “S3XY“, un nuovo capo d’abbigliamento “ufficiale” che può essere acquistato direttamente tramite lo shop ufficiale della casa californiana.

Gli shorts di Tesla presentati da Elon Musk

Non si tratta solo di un nuovo accessorio ufficiale. I nuovi shorts S3XY lanciati da Tesla ed appena annunciati da Elon Musk sono, in realtà, una vera e propria presa in giro  per tutti gli investitori che avevano scommesso contro Tesla (andando in “short” per usare un termine tecnico adatto ai mercati finanziari). Il lancio dei nuovi shorts è diventato un evento virale che ha causato un sovraffollamento per il sito di Tesla.

Il prezzo di vendita, pari a 69.420 dollari, è poi un riferimento al famoso tweet con cui Elon Musk anticipava la volontà di rendere Tesla un’azienda privata con una quotazione pari a 420 dollari.  Il tweet ha causato non pochi problemi a Musk con la SEC (Securities and Exchange Commission), la commissione federale americana che si occupa della vigilanza sui titoli azionari.

elom musk shorts Tesla S3XY shortsIl nome S3XY, inoltre, non è casuale. Ogni lettera della parola “S3XY” fa riferimento ad uno dei modelli di Tesla (Model S, Model 3, Model X e Model Y) ed è frutto di un gioco di parole pensato (naturalmente da Musk) già diversi anni fa.

La scelta di nominare la best seller Model 3 e non Model E, inoltre, è legata ad un problema di copyright in quanto il nome Model E era già stato depositato da Ford. La casa dell’ovale blu aveva minacciato una possibile causa legale nel caso in cui Tesla avesse scelto il nome Model E per la sua vettura.

Offerta

Team di redazione

author-publish-post-icon
L'account della redazione di Tech Princess e Tech Business.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link