fbpx
HotLa bufala TechRubriche

Enrico Montesano: “I vaccinati non possono donare sangue”. La bufala tech della settimana

Ennesima sparata dal sapore no vax del comico romano. L’immediata smentita di AVIS

Sabato 19 giugno, sulla sua pagina Facebook, il famoso attore comico Enrico Montesano ha pubblicato un video di oltre un’ora. Nell’arringa, che ha toccato diversi argomenti e messo in luce il carattere poliedrico della sua recitazione, a un certo punto Montesano ha parlato anche di Covid.

E lo ha fatto con un’affermazione piuttosto spericolata, tuttavia in linea con le sue posizioni scettiche (diciamo così) nei confronti dell’efficacia delle vaccinazioni.

L’ennesima bufala di Enrico Montesano riguarda stavolta la donazione del sangue e i vaccini. Nella quarantina di secondi dedicati al tema, il comico romano ha detto che il sangue dei vaccinati, poiché si coagula, viene eliminato, non potendo essere utilizzato per le trasfusioni.

La dichiarazione di Montesano

Più precisamente, nei quarantacinque secondi in cui ha sfiorato l’argomento vaccini, Enrico Montesano ha confezionato una bufala piuttosto grave. E che parte con una contraddizione: subito l’attore romano parla di una notizia che circola in rete, ma subito dopo la trasforma in una informazione avuta da “un amico che conosce una persona di rango all’AVIS”.

La notizia, naturalmente una fake news, sarebbe quella secondo cui il sangue donato da chi è stato vaccinato (ma Enrico Montesano, con ironia di livello non raffinatissimo, chiama i vaccinati “kakkinati”) si è coagulato. Di conseguenza il personale AVIS, anziché adoperarlo a favore di chi ne avesse bisogno, “ha buttato via le sacche”. E quindi “hanno bisogno del sangue dei non kakkinati”, additando con orgoglio se stesso come facente parte della categoria.

Enrico Montesano bufala covid

La tecnica oratoria dell’attore

Prima di verificare gli effetti della dichiarazione-bufala di Montesano sui vaccini, non è inutile concentrarsi un istante sulla tecnica retorica adoperata dal comico. Nonostante abbia chiuso il ragionamento invitando Figliuolo e Speranza a considerate i non vaccinati (e qui Montesano si è indicato) come fonte di sangue “sano” per le donazioni, il comico ha adoperato una sorta di exit strategy. Dicendo che la notizia deriva “da un amico che conosce una persona di rango”, ecco che ha spostato la fake news, allontanandola da sé non di uno ma di due passaggi.

Una tutela che, come vedremo, gli sarà servita, dopo l’inevitabile polverone sollevato.

La bufala di Enrico Montesano e la smentita di AVIS

Inevitabile, a strettissimo giro, la secca smentita di AVIS. L’Associazione Volontari Italiani del Sangue, chiamata in causa dal comico, si è fatta sentire per voce del suo presidente nazionale Gianpietro Briola. Che ha detto: “Donare il sangue dopo aver ricevuto il vaccino contro il Covid non comporta alcun rischio né per il donatore stesso né per i pazienti a cui trasfonderlo.

Affermare il contrario, come ha fatto il signor Enrico Montesano nel suo video, è un gesto altamente pericoloso per gli equilibri del nostro sistema sanitario, ma in particolare lesivo nei confronti di AVIS e di tutti i donatori che, quotidianamente, compiono questo gesto di solidarietà, a garanzia del diritto di cura di ogni malato”.

Briola poi, prendendosela con Montesano, fa un’affermazione che potrebbe essere diretta a chiunque diffonda fake news in qualche modo inerenti al Covid. “Quanto dichiarato da Montesano è molto grave per motivi differenti. Innanzitutto tutto, prima di citare AVIS che da sempre, e soprattutto in epoca di pandemia, è attenta e certa della qualità del sangue e degli emocomponenti che vengono raccolti e dell’impegno dei propri volontari, è necessario che Montesano dica dove si siano verificati questi presunti episodi di cui parla con tanta pericolosa leggerezza e chiarisca meglio le circostanze.

Poi, in base a quale criterio afferma che c’è bisogno del sangue dei non vaccinati? A che titolo dice una cosa del genere colpendo l’immagine e l’impegno di un’associazione di volontariato di oltre novant’anni e di migliaia di donatori che ogni giorno permettono a tanti pazienti di curarsi? Quali sono i dati scientifici su cui si basa questa affermazione, gratuita e sconsiderata? Quali gli elementi di riscontro che portano a simili e farneticanti esternazioni?”

Persino il Governo è intervenuto lunedì 21 con una nota, nella quale precisa che “le persone vaccinate possono tranquillamente donare il sangue, e le sacche prelevate da chi è immunizzato sono utilizzate in questi mesi per le trasfusioni senza alcuna differenza con le altre”.

Enrico Montesano

Le affermazioni di Briola sono, naturalmente, incontestabili. E così Enrico Montesano, non potendo rispondere nel merito della questione, cosa ha fatto?

La ritrattazione del comico

Ha pubblicato nella giornata di domenica 20 un video di smentita. Dove, come abbiamo detto, si è giustificato con il fatto che si è trattato di un’informazione avuta da altri. “Io ho dato voce a una notizia, non sta a me indagare”, ha detto l’attore. Che ha aggiunto, nella speranza di uscire completamente indenne da questa figura non encomiabile, di essere a favore delle donazioni di sangue.

Fake news Guida per smascherarle
  • Santoianni, Francesco (Author)

I precedenti di Enrico Montesano

Enrico Montesano non è nuovo a bufale sul Coronavirus, o comunque ad atteggiamenti e dichiarazioni vicine ai no vax.

Nell’ottobre del 2020, ad esempio, aveva parlato della pericolosità delle mascherine, che ci farebbero respirare la nostra stessa anidride carbonica.

Nel maggio del 2021 l’attore ha invece preso parte a una manifestazione degli antivaccinisti, per “inoculare il virus del dubbio”.

Lasciamo la considerazione conclusiva al presidente nazionale AVIS: “Comprendiamo la voglia di notorietà e pure la convinzione delle proprie idee, ma temi come questo non devono basarsi su percezioni, paure o, peggio, diffamanti affermazioni”.

Claudio Bagnasco

Claudio Bagnasco è nato a Genova nel 1975 e dal 2013 vive a Tortolì. Ha scritto e pubblicato diversi libri, è co-fondatore e co-curatore del blog letterario Squadernauti. Prepara e corre maratone con grande passione e incrollabile lentezza. Ha raccolto parte delle sue scritture nel sito personale claudiobagnasco.com

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button