fbpx

Qualche mese fa, correva notizia che l’azienda stesse pensando di implementare la tecnologia della realtà virtuale per realizzare prototipi 3D di auto. Oggi abbiamo la conferma che è realmente così: Ford sta sperimentando un programma di progettazione in realtà virtuale, in tempo reale, con i vari uffici sparsi nel mondo.

[highlight color=”blue”]Il “metodo Ford” ancora una volta porta l’industria ad un nuovo livello[/highlight]

Fin dagli albori Ford si è distinta sia per i prodotti ma soprattutto per i metodi di produzione innovativi. Anche in questo caso la casa madre spinge l’industria verso l’innovazione: dozzine di designers stanno sperimentando quella che l’ovale blu ha definito “co-creazione”. Attraverso la realtà virtuale, grazie alla partnership di Gravity Sketch, il team diventa globale ed i professionisti creano e progettano simultaneamente. Questa tecnologia permette non solo il feedback in tempo reale, ma soprattutto l’immersione  virtuale all’ interno di un progetto, senza lasciare l’ufficio.

[box type=”shadow” align=”aligncenter” class=”” width=””]LEGGI ANCHE: Ford punta tutto sull’elettrico, ecco 16 nuovi modelli[/box]

[highlight color=”blue”]Via block notes, penna o tavola grafica. Arrivano visore e controller[/highlight]

La postazione dei progettisti è cambiata, ora al posto di taccuini, penne, computer e tavolette grafiche arriva l’headset VR con controllers. La tecnologia integra un motion-tracking in grado di replicare le azioni di schizzare e disegnare con carta e penna. I membri del team possono quindi navigare in 3 dimensioni all’ interno del progetto, con la possibilità di espandere, comprimere e ruotare lo spazio di lavoro per una visione completa. Inoltre, tutto questo avviene in tempo reale quindi ognuno, dal proprio ufficio, a migliaia di chilometri di distanza, ha la possibilità di visionare all’ istante una modifica o una soluzione.

[highlight color=”blue”]Ford spiega la vera peculiarità della co-creazione in realtà virtuale[/highlight]

ford-realtà-virtualeQuesto sistema permette di bypassare la fase di progettazione in 2D, in quanto la realizzazione della prima bozza viene eseguita direttamente in 3D e con la presenza di tutto il gruppo di lavoro.

In questo modo, la Ford intende ridurre di molto la fase progettuale, si parla di settimane di lavoro risparmiate, sia perché si evita il rendering, sia perché si evita lo scambio di progetti e la loro esamina in tempi disgiunti.

[box type=”shadow” align=”aligncenter” class=”” width=””]LEGGI ANCHE: Oculus Rift S – nuovo visore di realtà virtuale[/box]

[highlight color=”blue”]Espansione graduale del progetto[/highlight]

Ford ha iniziato a sperimentare la realtà virtuale con i team di designers in California, Australia, U.K. e Germania. L’obiettivo è di implementare a pieno regime questo sistema all’ interno della produzione, coinvolgendo il resto delle sedi sparse nel mondo.

“La capacità di concepire le idee in questo modo giocherà un ruolo enorme, ma si tratta di  coinvolgere tutti” –afferma Austin Stowe, responsabile comunicazioni del repardo design di Ford.


Like it? Share with your friends!

What's Your Reaction?

Rabbia Rabbia
0
Rabbia
Confusione Confusione
0
Confusione
Felicità Felicità
0
Felicità
Amore Amore
0
Amore
Paura Paura
0
Paura
Tristezza Tristezza
0
Tristezza
Wow Wow
0
Wow
WTF WTF
0
WTF
Alessandro Santucci

author-publish-post-icon
Videogiocatore nato, perito informatico, lettore, nerd, imprenditore digitale.. Mi piace definirmi "Apprendista": un apprendista multidisciplinare, essere apprendisti è uno stile di vita, non si smette mai di imparare.