fbpx
CulturaFeaturedGli anime degli anni '80Rubriche

Georgie: la ricerca della propria identità e un amore conteso da due fratelli

Una bellissima fanciulla contesa da due fratelli (che crede essere i suoi) poi alla ricerca delle sue vere origini

Questa settimana facciamo un tuffo nei sentimenti con uno degli anime degli anni ’80 più celebri che, ancora oggi, va in onda: Georgie. Tra amori impossibili e non corrisposti, tra origini perdute e tragedie familiari, la storia della piccola Georgie e della sua crescita è costellata di avvenimenti e, in qualche modo, ci ricorda quella di Candy, protagonista di un altro celeberrimo anime di quegli anni. Siamo nel 1984 quando arriva in Italia questo cartone animato tratto da un manga e diviso in 45 episodi che hanno appassionato intere generazioni. Andiamo a scoprire qual è la storia di questa amata ragazzina.

Georgie: la trama

Chi è Georgie?

Siamo in Australia, nel diciannovesimo secolo e, quindi, quando il paese era ancora una colonia penale dell’Inghilterra. In una vasta e bellissima prateria giocano felici tre fratelli: Abel, il maggiore, Arthur, il secondogenito, e la piccola Georgie. Sono loro i protagonisti della storia. I tre sono cresciuti insieme, come veri fratelli ma la realtà è che Georgie non è la loro sorella di sangue. Scopriremo al quarto espisodio che il signor Eric Buttman, padre di Abel e Arthur, ha trovato la bambina in fasce in mezzo ad un bosco al fianco di una donna, la sua mamma, in fin di vita dopo essere stata colpita da un albero durante una tempesta. La donna chiede all’uomo di prendere con se la bambina e, con lei, un bracciale d’oro come unico ricordo delle sue vere origini. Da quel momento Georgie è cresciuta dal signor Eric e da sua moglie Mary come figlia loro, anche se la donna non riesce ad accettarla fino in fondo, preoccupata che la bambina possa in futuro creare problemi tra i due fratelli, suoi figli naturali. Un astio che peggiora nei confronti della bambina quando, per salvarla, suo marito rimane ferito e alla fine muore.

Abel e Arthur, fratelli rivali in amore

Dopo la morte del signor Eric, Mary cresce i tre bambini da sola, dopo aver promesso a suo marito di continuare a trattare Georgie come se fosse sua figlia. D’altronde, a conoscere le vere origini della bambina sono Mary, i due fratelli e zio Kevin, il vicino di casa della famiglia che Georgie ama come un vero zio. I tre fratelli crescono, arriva l’adolescenza e, effettivamente, le preoccupazioni di Mary diventano realtà perché sia Abel che Arthur si innamorano di Georgie. La ragazza, d’altronde, non conoscendo la verità, continua a vedere i due ragazzi come fratelli maggiori. Quando Arthur confessa al fratello di amare Georgie, Abel decide di partire e imbarcarsi come marinaio. Farà però ritorno circa due anni dopo, sentendo troppo la mancanza di Georgie. La ragazza intanto ha fatto la conoscenza di Lowell, nipote del Governatore. I due si innamorano l’uno dell’altro e sarà proprio lui a rubarle il primo bacio di fronte ai fratelli.

La verità svelata e la fuga di Georgie

Tutto precipita drasticamente quando Mary scopre Georgie e Lowell insieme. La donna, sconvolta, rivela in modo brusco alla ragazza tutta la verità sulle sue origini, ripetendole più volte di non essere sua madre e cacciandola via. Georgie scappa e quasi annega ma viene salvata da Arthur che la porta da zio Kevin. È lui a spiegare alla ragazza tutta la verità, dicendole che l’identità dei suoi genitori non è mai stata scoperta. Intanto Abel le dichiara il suo amore e si dice pronto a sposarla ma Georgie ha preso la sua decisione: partire per Londra, ritrovare Lowell (intanto partito per 6 mesi) e scoprire la sua vera identità partendo dal bracciale. Abel però la segue, imbarcandosi su un’altra nave. Mary, dopo quanto accaduto, muore di crepacuore. Dopo i funerali, anche Arthur parte alla ricerca di Georgie.

Le vere origini di Georgie

Arrivata a Londra, Georgie ritrova Lowell che è felicissimo di rivederla. La loro storia però è molto travagliata perché in realtà lui è già stato promesso ad un’altra donna nobile che, tuttavia, non ama. Per questo fugge insieme a Georgie ma, quando si ammala di tubercolosi, la ragazza, non avendo i mezzi per curarlo, decide di rinunciare a lui e riportarlo a casa dalla sua fidanzata in modo che possa essere curato. Nelle ultime puntate dell’anime, Georgie arriva anche a scoprire che in realtà è di origine nobile perché il suo vero padre è il Conte Fritz Gerald. L’uomo è stato accusato dal Duca Dangering di aver tentato di assassinare la regina Vittoria e, per questo, è stato condannato all’ergastolo e poi deportato in una colonia inglese, l’Australia appunto. È per questo che la vera madre di Georgie si trovava lì al momento della morte. L’uomo, però, è stato accusato ingiustamente perché a tentare di assassinare la regina è stato proprio il Duca Dangering.

Il finale

A dare al conte Fritz Gerald la possibilità di dimostrare la sua innocenza sarà Arthur. Sulla nave per Londra su cui si ritrova scopre un contrabbando di oro che è portato avanti proprio dal Duca Dangering con la complicità di suo figlio Arwin. Arthur però viene scoperto ed imprigionato ma è proprio in cella che Arwin si lascia sfuggire la verità sul padre di Georgie: non è stato lui a tentare di assassinare la regina, bensì suo padre. Finalmente, nel penultimo episodio, Georgie riabbraccia suo padre tra le lacrime, poi con l’aiuto di Abel e Maria – altra figlia del Duca Dangering che ha una cotta per Arthur – riescono a liberare il ragazzo e dimostrare l’innocenza del padre di Georgie. Il suo casato viene così riabilitato ma la protagonista decide di non rimanere a Londra. Riparte infatti con Abel e Arthur per l’Australia, dove vivranno insieme.

Georgie: Manga Vs Anime

Sono tante le differenze tra il manga di Georgie, nato nel 1982 dalla penna di Yumiko Igarashi, e l’anime che nel 1984 è arrivato in Italia. Molte scene ‘sconvenienti’ per la Tv italiana e un pubblico di minori sono infatti state tagliate o del tutto modificate. È però nel finale della storia che vengono a galla differenze sostanziali che ne modificano nettamente la storia. Se, infatti, nell’anime Georgie rinuncia a Lowell ma torna in Australia felice con entrambi i suoi fratelli Abel e Arthur, nel manga le cose prendono una piega fortemente drammatica.

La drammatica ‘fine’ di Arthur

Partiamo dalla prigionia di Arthur. Il minore dei fratelli Buttman, come abbiamo visto, si imbarca su una nave per Londra per raggiungere Georgie come suo fratello Abel ma si imbatte nei traffici loschi del Duca Dangering. Viene così imprigionato e costantemente drogato dal figlio del duca, Arwin, che ha istinti omosessuali e abusa di lui. Quando Abel si sostituisce a lui e lo salva con l’aiuto di Georgie, Arthur, in preda ad una crisi di astinenza, fa un gesto folle e si getta nel Tamigi. Georgie cerca di salvarlo ma non riesce e vede il corpo di Arthur allontanarsi nelle acque.

L’incesto e il sacrificio di Abel

Abel si è sostituito ad Arthur ed è in cella con Arwin. Quando quest’ultimo si prepara ad abusare di lui, credendo sia Arthur drogato, Abel lo spinge via e si scontra con lui, finendo per ucciderlo. Per questo gesto accidentale è però condannato alla fucilazione. Prima dell’esecuzione, Georgie riesce ad ottenere il permesso di trascorrere del tempo con Abel in prigione ed è qui che i due si lasciando andare alla passione. Da questo atto d’amore, Georgie resterà incinta. Arriva il giorno dell’esecuzione e prima che Abel sia fucilato, urla di fronte a tutti i presenti i crimini commessi dal duca, documentati poi anche grazie a Georgie e suo padre. Il duca è allora arrestato ma, prima di essere trasportato via, si vendica e spara ad Abel, che muore tra le braccia di Georgie. La ragazza, prima che lui chiuda gli occhi per sempre, gli svela di aspettare suo figlio.

Il vero finale di Georgie

Georgie ha perso sia Abel che Arthur, è sola e aspetta un figlio (ricordiamo che parliamo di una ragazzina di 15 anni!). Vive un momento di depressione e riceve anche la visita di Lowell che è ormai felice con Elise e che la invita a riprendere in mano la sua vita. Anni dopo, Georgie è diventata mamma di un maschietto che ha chiamato Abel Junior e decide di tornare a vivere in Australia. Una volta arrivata rivede Arthur che è vivo ed è riuscito a liberarsi dalla dipendenza dalla droga grazie allo zio Kevin. Georgie e Arthur vanno allora a vivere insieme e crescono Abel Junior come loro figlio.

Georgie: curiosità

Censura

Come abbiamo accennato, sono tante le scene censurate nell’anime. Nei 45 episodi che compongono la storia, ci sono spesso scene di nudo poi censurate in Italia, all’arrivo dell’anime, per andare incontro ad un pubblico prettamente di minori. Così la scena in cui Georgie spoglia Lowell per far asciugare i suoi abiti e lo vede nudo non c’è; così come non ci sono tutti i pensieri successivi che lei ìfa su quell’incontro e la scena in cui, ripensandoci, Georgie caccia fuori la lingua. Non c’è la scena in cui Abel la abbraccia sotto un albero o quella in cui Arthur la scalda col suo corpo nudo. E si tratta solo di una piccola parte delle censure.

La sigla

Scritta da Alessandra Valeri Manera e arrangiata dal musicista Augusto Martelli, la sigla omonima è cantata da Cristina D’Avena.

I personaggi

Georgie Gerald – protagonista della storia. Figlia adottiva dei Buttman, e quindi sorella di Abel e Arthur. Scoprirà poi di avere una storia molto complicata e dei genitori legati in qualche modo all’attentato alla regina Vittoria.
Abel Buttman – è il fratello maggiore di Arthur e (adottivo) di Georgie ma si innamora di lei sin da giovanissimo.
Arthur Buttman – l’altro fratello di Georgie e, come Abel, anche lui si innamora di lei.
Mary Buttman – madre adottiva di Georgie e madre biologica di Abel e Arthur. Con la protagonista è spesso dura perché teme possa distruggere la famiglia e, quando questo accade, la caccia via, svelandole bruscamente la sua vera identità. Morirà, infine, di crepacuore.
Eric Buttman – marito di Mary e padre biologico di Abel e Arthur. Morirà dopo poche puntate, dopo aver salvato Georgie.
Zio Kevin – Vicino di casa dei Buttman. Sa la verità su Georgie ed è per lei come uno zio.
Lowell J. Gray – nipote del Governatore di Sydney, si innamora di Georgie che ricambia i suoi sentimenti. Lei, alla fine, rinuncerà a lui per il suo bene.
Elisa Dangering – Fidanzata di Lowell.
Duca Dangering – Padre di Arwin e Maria, nonché zio di Elisa, è il villain della serie.
Arwin Dangering – il perfido figlio di Dangering che tortura Arthur durante la sua prigionia. Morirà cadendo da cavallo mentre lo insegue nella sua fuga.
Maria Dangering – figlia del Duca e sorella minore di Arwin.
Conte Fritz Gerald – il padre biologico di Georgie, deportato in Australia dopo la falsa accusa di aver attentato alla vita della regina Vittoria.
Sophie Gerald – la madre biologica di Georgie, moglie del Conte Fritz Gerald.

Georgie - Serie Completa (9 DVD)
  • Shigetsugu Yoshida (Director) - Yamato Video (Producer)
  • Audience Rating: Non valutato

Pronti a tuffarvi in altre storie di anime degli anni ’80? Abbiamo fatto un tuffo nello spazio con Daltanious, poi nella Francia pre-rivoluzionaria con La Stella della Senna, tra Sorgenti Maledette con Ranma 1/2, su un’isola deserta con la piccola Flo. Siamo andati in un futuro distopico con Conan e ci siamo appassionati alle sfide sportive di Jenny la tennistaLotti e Mila e Shiro. Ma anche molto, molto altro!

Anna Montesano

Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button