fbpx
auto elettriche inquinano Auto for Dummies

Incentivi auto 2019: come risparmiare migliaia di euro | Auto for Dummies


Dopo avervi consigliato le migliori auto per neopatentati, oggi Auto for Dummies vi spiega come usufruire degli ultimi incentivi, aggiornati al 2019, per l’acquisto di un’auto nuova. Gli ecobonus, con o senza rottamazione, sono molto utili e permettono di risparmiare fino a 6.000 € ma attenzione, l’ecotassa per i veicoli più inquinanti è proprio dietro l’angolo. Senza un’accurata informazione il malus sull’acquisto può farvi sborsare fino a 2.500 € in più.

ecotassa auto 2019
credit: theitaliantimes.it

Ecotassa auto 2019

Partiamo con le informazioni necessarie a non farvi spendere più del dovuto. Tra IVA, costi di immatricolazione ed optional, il prezzo promosso delle varie pubblicità inizia a lievitare notevolmente. La classica frase “a partire da” o il piccolo l’asterisco affiancato al prezzo sono spesso fonte di ripensamenti. Ulteriori malus potrebbero scongiurare definitivamente l’acquisto.

Con la legge di bilancio 2019, chi acquista un’auto nuova a partire dal 1 marzo 2019 è sottoposto ad una tassa aggiuntiva se l’auto in questione è di lusso, un SUV o semplicemente molto inquinante. In termini di emissioni, qualunque veicolo superi i 160 g/Km di CO2 è sottoposto all’ecotassa direttamente sul prezzo d’acquisto. Entrando nel particolare, abbiamo i seguenti aggravi in funzione delle emissioni di anidride carbonica per ogni chilometro percorso:

  • tra 161 e 175 g/Km: 1.000 €
  • tra 176 e 200 g/Km: 1.600 €
  • tra 201 e 250 g/Km: 2.000 €
  • oltre 250 g/Km: 2.500 €

Facciamo notare che difficilmente chi è in grado di permettersi un SUV da 60.000 € avrà difficoltà a sborsare l’ecotassa massima (2.500 €). Tuttavia non sono pochi gli amanti dei motori che, nonostante un propulsore potente, riescono a trovare un modello nuovo ad un prezzo non così elevato; ad esempio rinunciando ad optional tecnologici ed estetici.

A livello fiscale è tutto normato in funzione della legge 145 c.d. del 30 dicembre 2018 (articolo 1, commi dal 1042 al 1045). Il codice identificativo per il modello F24 associato all’ecotassa è “3500”. Rimangono esclusi alcuni veicoli particolari come quelli adibiti al trasporto di persone invalide. L’ecotassa risulta invece valida anche per chi acquista un’auto in leasing o per chi immatricola in Italia un veicolo registrato all’estero.

ecobonus auto 2019
credit: theitaliantimes.it

Ecobonus auto 2019

Arriviamo alle belle notizie; parliamo degli incentivi fiscali della nuova legge di bilancio 2019. Per chi acquista un’auto elettrica o ibrida, sempre nuova, l’ecobonus auto 2019 è in grado di far risparmiare fino a 6.000 €. Considerando che questa tipologia di veicoli, in particolare quelle full-electric, difficilmente costa meno di 20.000 €, uno sconto sull’acquisto fa gola a tantissimi.

L’obiettivo è ovviamente quello di incentivare una migrazione del parco auto nazionale verso un futuro più green, rendendo più conveniente l’acquisto di un’auto meno inquinante rispetto, ad esempio, ai tanto amati SUV. Le criticità legate alla smog iniziano ad essere consistenti soprattutto nelle grandi città e l’effetto delle polveri sottili, come le pericolosissime particelle PM10, hanno un lento e certo effetto nocivo su tutta la popolazione. Non solo a livello di salute ma anche per le tasche dello stato per via dell’aumento dei costi sanitari nazionali.

Arrivando al punto, chi acquista un’auto nuova elettrica, ibrida o a metano, rottamando il vecchio veicolo, gode di uno sconto di 2.500 € se le emissioni di CO2 sono comprese tra 21 e 70 g/Km. Per i mezzi più notevoli in termini di emissioni (fino ad un massimo di 20 g/Km) l’incentivo arriva a 6.000 €. Vi ricordiamo che il veicolo da rottamare deve appartenere ad una delle seguenti classi inquinanti: categorie Euro 0, 1, 2, 3 e 4.

A quest’ultima categoria (emissioni minori di 20 g/Km) appartengono con certezza i veicoli totalmente elettrici. Vi ricordiamo che per sapere il valore di CO2 per chilometro emesso da un veicolo occorre consultare la scheda tecnica fornita dalla casa madre o la carta di circolazione, il famoso “libretto”, alla voce indicata con la lettera “V”.

Toyota C-HR

Qualche esempio di ecobonus

Esempi di acquisto

Tra le auto in grado di rientrare nel più alto ecobonus troviamo sicuramente gli EV. Tra i più diffusi e di moda troviamo Smart Eq. Questa piccola di casa Mercedes-Benz è estremamente silenziosa, agilissima in città e con un’autonomia dichiarata di 160 Km. Che sia Smart ForTwo o Smart ForFour, se vedete il badge EQ stampato sull’auto potete andare sul sicuro. Vi ricordiamo che a partire dal 2020, la politica di Mercedes-Benz comprende una produzione del modello Smart esclusivamente elettrica. Grazie all’ecobonus sarà possibile abbattere notevolmente il prezzo d’acquisto da circa 24.000 € a 18.000€; un bel risparmio.

Tra i tanti modelli full-electric degni di nota troviamo anche la giapponese Nissan Leaf, 150 CV e 300 Km di autonomia. Grazie all’ecobonus massimo passiamo da 36.700 € a 30.700 € (32.700 € senza rottamazione). Passando a qualche modello più di “transizione” troviamo le auto ibride. Tra le più diffuse in assoluto abbiamo la classica Toyota Prius Plug-in Hybrid. Molto confortevole e spaziosa, spacca il mercato grazie ai consumi ridottissimi: 3,3 litri per 100 Km su percorso urbano; un vero record. Il prezzo d’acquisto inizia a salire (circa 42.000 €) ma grazie all’ecobonus il prezzo scende a meno di 35.000 €.

Tra i modelli ibridi più acquistati sul mercato e favorevoli all’ecobonus (1500 €, 2.500 € con rottamazione), troviamo poi BMW Serie 5 (530e Business Steptronic), con 46 g di CO2 emessa per chilometro, Hyundai Ioniq plug-in Hybrid (26 g/Km) e alcuni modelli di Mitsubishi Outlandaer. Un’ultimo esempio di successo, già recensito su Techprincess, è rappresentato da Mini Cooper. Sia la versione totalmente elettrica che l’ibrida plug-in MINI Countryman Cooper SE All4 godono dell’ecobonus 2019 all’acquisto. Con i suoi 55 g/Km rientra nel bonus di 2.500 € sull’acquisto. Il prezzo finale passa quindi dai 39.000 € a 37.300 € (38.300 € senza rottamazione).

[amazon_link asins=’B00W5D2AAI,B07BRR5XM8,8833050106′ template=’ProductCarousel’ store=’gamspri02-21′ marketplace=’IT’ link_id=’048afc8f-a70a-42bd-8628-b3978474ccbf’]

 


Federico Marino

author-publish-post-icon
Amante dei motori, specie quelli grossi e rumorosi, appassionato di tecnologia e di tutto ciò che è scientifico e innovativo. Studente in ingegneria energetica, tento di sopravvivere al caos della Grande Milano con una piccola reflex, rock 'n 'roll sempre in cuffia e tanti buoni propositi!
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link