fbpx
Smartphone Huawei senza Google Apps

Smartphone Huawei senza Google Apps: guida completa all’uso dei dispositivi HMS
Guida all'utilizzo degli smartphone Huawei HMS: dalla configurazione all'installazione delle app


Gli smartphone Huawei senza Google Apps sono in aumento. D’altronde la vita continua anche dopo il ban e il colosso cinese non ha nessuna intenzione di arrendersi dopo aver lottato per raggiunge la sua attuale posizione, quella di leader di un mercato sempre più competitivo che ha visto Huawei affermarsi con decisione grazie ad una strategia che ha fatto scuola. Sì perché la società asiatica, in attività da oltre 30 anni, è arrivata sul mercato italiano con dispositivi economici ed estremamente competitivi per poi evolversi ed offrire alcuni dei top di gamma più innovativi del settore. Tutto questo per guadagnare la fiducia dei consumatori che ora riconoscono all’unanimità la validità dei prodotti realizzati a Shenzhen. 

Questo però è il passato.
Quello che preoccupa gli utenti invece sono presente e futuro dell’azienda che ha dovuto affrontare il ban americano e che si è vista togliere la licenza da Google per l’utilizzo delle sue app e dei suoi servizi. 

La domanda che si pongono tutti quindi è una sola: posso usare uno smartphone Huawei anche senza le Google Apps? 

La risposta è SI.

Come ogni buona azienda che si rispetti il colosso di Shenzhen non si è fatto trovare impreparato. Il suo Piano B? Si chiama HMS, ossia Huawei Mobile Services.

Huawei Mobile Services: cosa sono?

Smartphone Huawei senza Google Apps Huawei Mobile ServicesHMS è una una sigla che sentirete e vedrete sempre più spesso e, come vi accennavo poco sopra, sta per Huawei Mobile Services.
Sotto questo cappello troviamo il Huawei ID, l’App Gallery, Huawei Video, Music, Cloud, il browser proprietario e molto altro ancora. Insomma, tutte quelle applicazioni e quei servizi che, per funzioni, possono sostituire ciò a cui Google ci ha abituato negli ultimi anni. 

Non fatevi quindi spaventare dalla sigla. In realtà è semplicemente un modo rapido per indicare uno smartphone Huawei senza servizi Google ma comunque dotato di tutte le applicazioni necessarie all’utilizzo quotidiano.

 

Quali sono gli smartphone Huawei HMS? Al momento questi:

  • Serie P40 (P40 lite, P40 lite E, P40 e P40 Pro)
  • Mate 30
  • Mate XS (lo smartphone pieghevole)

Smartphone Huawei senza Google Apps: come lo configuro?

 

Supponiamo che abbiate appena acquistato un nuovo device del colosso asiatico, magari un fiammante P40 Pro. Come configurarlo? Avete due possibili alternative: una prevede l’uso di Phone Clone, l’altra solo un po’ di pazienza. 

Il metodo Phone Clone

Smartphone Huawei senza Google AppsIl metodo Phone Clone è il mio preferito perché, onestamente, è quello più semplice ed immediato. Non dovete avere particolari conoscenze, non dovete essere piccoli nerd, non vi servono strumenti insoliti. L’unica cosa di cui avete bisogno è un’app: Phone Clone.

Ebbene sì, scordatevi software complessi e difficili procedure. Per passare da un vecchio smartphone Android (o da un iPhone) ad un telefono Huawei dovrete solo scaricare un’applicazione, disponibile gratuitamente su App Store e su Google Play Store.

‎Phone Clone
‎Phone Clone
Phone Clone
Phone Clone
Price: Free

Una volta installata, dovrete concederle tutti i permessi richiesti, indispensabili per il trasferimento dei dati da un dispositivo all’altro.

A questo punto non dovrete fare altro che accendere lo smartphone e seguire le semplici indicazioni:

  • scegliete la lingua
  • collegate lo smartphone al Wi-Fi
  • inserite la SIM quando richiesto (ma volendo potrete farlo anche in seguito)
  • accedete al vostro Huawei ID, se ne avete già uno, oppure createne uno nuovo.

Smartphone Huawei senza Google Apps Huawei IDPerché vi serve un Huawei ID? Semplice: è la chiave per accedere a tutti i servizi offerti dall’azienda. È quindi indispensabile per sfruttare il Cloud e conservare i vostri dati, ma vi servirà anche per usare AppGallery, per accedere a Themes, per provare Huawei Music e così via.

Anche in questo caso non c’è nulla di particolarmente difficile. Basteranno una mail, una password e pochi dati, dopodiché verrà associato allo smartphone e potrete usufruire di tutti i servizi offerti da Huawei.

Una volta creato il vostro ID, lo smartphone vi chiederà se volete trasferire i dati da un altro smartphone Huawei, da un telefono Android o da un iPhone. Per le ultime due opzioni vi servirà Phone Clone. Vi basta aprire l’app sul vecchio dispositivo, collegarlo a quello nuovo usando il QR code che comparirà sul display e poi selezionare quali dati e quali app volete trasportare sul device di Huawei. 

Ebbene sì, è davvero così semplice.

Senza Phone Clone

La procedura di configurazione è molto simile a quella descritta prima. Dovete quindi impostare le stesse cose, creare il vostro Huawei ID e poi installare le applicazioni manualmente. 

Due gli strumenti a vostra disposizione in questo caso:

  • AppGallery, lo store ufficiale di Huawei che contiene migliaia di applicazioni e che vi permette di cercare e di installare tutte le appdi cui avete bisogno. In più AppGallery strizza l’occhio alla sicurezza prevedendo quattro livelli di controllo: quello relativo alla privacy, la scansione delle vulnerabilità, il rilevamento dei comportamenti dannosi e il controllo manuale attraverso il nome reale.
  • TrovApp, un motore di ricerca che potete scaricare da AppGallery e che vi suggerisce dove trovare le applicazioni di cui avete bisogno, che siano già presenti su AppGallery oppure disponibili grazie a piattaforme alternative come Amazon App Store o APKpure.

Smartphone Huawei senza Google Apps: quali applicazioni funzionano?

Praticamente tutte quelle di cui potreste aver bisogno nella quotidianità. Ma andiamo con ordine e cerchiamo di capire quali app potete utilizzare e dove trovarle. L’articolo verrà costantemente aggiornato con tutte le nuove app compatibili.

Social

smartphone Huawei senza Google Apps
Facebook su TrovApp

Sono le prime applicazioni che andiamo ad installare su qualsiasi smartphone. Quelle che vogliamo avere a portata di mano in qualsiasi momento e che ci permettono di rimanere in contatto con amici, parenti e conoscenti. E sì, le trovate tutte anche sugli smartphone Huawei senza Google Apps.

FACEBOOK

Lo trovate su AppGallery che, a sua volta, vi porterà sul sito ufficiale di Facebook. Da qui scaricate l’apk – ossia il file di installazione – e nel giro di qualche secondo sarete pronti ed operativi. 

INSTAGRAM

Instagram è ormai un must have, una di quelle applicazioni a cui non riusciamo a rinunciare. Trovarla è facilissimo: andate su Amazon App Store (qualora non l’abbiate vi basta andare qui per scaricarlo), cercate l’app nella barra di ricerca e avviate l’installazione.

TWITTER

Il procedimento è analogo ad Instagram: vi basta andare su Amazon App Store e scaricare l’app ufficiale di Twitter.

LINKEDIN

Per LinkedIn avrete bisogno di APKPure.

Si tratta di un marketplace di applicazioni disponibile gratuitamente e contenente praticamente ogni app presente sul Play Store. Potete consultarlo visitando il sito web ufficiale oppure installare la sua direttamente sullo smartphone. Quest’ultima soluzione risulta più comoda per l’aggiornamento di tutte le vostre applicazioni e non vi obbliga naturalmente ad usare il browser per ogni singola ricerca.

Sappiate che non si comporta esattamente come App Gallery o Amazon App Store. Le applicazioni quindi non vengono installate direttamente ma vi consente di scaricare l’apk e poi dovrete procedere all’installazione manuale. 

È qui che TrovApp vi porterà per il download di LinkedIn. Voi dovrete solo tappare sul tasto Installa e, una volta scaricato l’apk, procedere appunto all’installazione.

SNAPCHAT

Per Snapchat la procedura è semplicissima. Lo trovate su AppGallery e basta un click per installarlo sul vostro dispositivo.

WhatsApp

Smartphone Huawei senza Google Apps WhatsAppPer gli amanti di WhatsApp si aprono due scenari differenti.
Il primo prevede la semplice installazione dell’applicazione senza l’importazione delle conversazioni passate. In questo caso andate su AppGallery che vi reindirizzerà al sito web ufficiale da dove scaricare l’apk. Lo installate e configurate il servizio.

Il secondo scenario prevede l’importazione del backup con le vostre vecchie conversazioni. In questo caso la procedura è leggermente più lunga perché non potete accedere al salvataggio presente su Google Drive. Non preoccupatevi: questo non significa che dovrete impazzire per spostare i messaggi passati sul vostro nuovo smartphone Huawei senza Google Apps. Qui infatti trovate una comoda guida realizzata dall’azienda cinese che vi spiega passo per passo cosa fare. Nel giro di un paio di minuti avrete importato con successo il backup presente sul vecchio telefono e sarete pronti ad usare WhatsApp.

Mappe

smartphone Huawei senza Google Apps Google Maps
Google Maps da browser

L’altro grande dilemma riguarda Google Maps, grande compagno dei nostri spostamenti a piedi e in auto. Tranquilli, potete consultarlo ugualmente ma dovrete utilizzare la versione web.
Dovrete quindi recarvi sul sito maps.google.it, dopodiché potrete sfruttarlo per raggiungere qualsiasi destinazione.

 Volete accedere rapidamente a Maps senza dover aprire il browser e cercare il link? Vi basta aggiungere un collegamento alla home page. Niente di complicato:

  • aprite il browser
  • andate su maps.google.it
  • cliccate sui tre puntini in alto a destra 
  • scegliete Aggiungi a schermata Home

Così avrete Google Maps direttamente sulla schermata principale e accedere sarà semplicissimo. 

Se invece preferite le app tradizionali e avete bisogno della navigazione passo passo – attualmente non disponibile con Google Maps web – vi suggeriamo Maps.me che potete trovare direttamente su AppGallery. In alternativa c’è Here We Go che trovate su APKPure e che risulta davvero molto simile a Google Maps, sia nella navigazione sia per la quantità di indicazioni fornite.

Da qualche giorno poi è disponibile anche TomTom AmiGO, un navigatore che vi permette di evitare pedaggi, autostrade, traghetti e strade non asfaltate.

Email

E se ho un account Gmail come leggo la posta?

Semplice: con Huawei Email, il client ufficiale della società asiatica che trovate già preinstallato sul vostro nuovo smartphone Huawei senza Google Apps.

Tutto ciò che dovrete fare è configurare il vostro indirizzo di posta inserendo la relativa password, dopodichè potrete ricominciare ad usare la vostra casella email senza alcun limite e senza particolari configurazioni.

Naturalmente Gmail non è l’unico account compatibile con questa applicazione. Potete usare Huawei Email per qualsiasi indirizzo di posta. 

Intrattenimento

Parliamo ora di intrattenimento. Perché ok i social, ok chattare e ok lavorare, ma se voglio guardarmi un buon film? Beh, avete l’imbarazzo della scelta. Le app a disposizione infatti sono numerose, a partire da quella proprietaria: Huawei Video. 

E se volessi usare un altro servizio?

Smartphone Huawei senza Google Apps YouTube
YouTube da browser

YOUTUBE

Per Youtube la procedura è simile a quella vista per Google Maps. Potete quindi usarlo tramite browser, guardare qualsiasi video e poi aggiungere il collegamento sulla vostra Home. Vi ricordiamo che effettuando il login al vostro account di Google – anche attraverso il broser di Huawei – potete tranquillamente ritrovare tutte le iscrizioni ai canali, la cronologia e tutto ciò di cui avete bisogno.

Se andate invece su TrovApp troverete un paio di alternative all’app ufficiale: la prima si chiama “Video for Youtube” e “Youtube Background Player”. 

Se invece siete soliti usare YouTube per ascoltare la musica, sappiate che c’è una comoda alternativa: Huawei Music. Il servizio vi da accesso a 1,2 milioni di album, per un totale di oltre 50 milioni di brani musicali. 

AMAZON PRIME VIDEO

Il procedimento qui è semplicissimo. Vi basta aprire Amazon App Store e scaricare l’applicazione direttamente da lì.

NETFLIX

Per Netflix avrete bisogno di APKPure che, in questo caso, offre un importante vantaggio: archivia tutte le versioni di una singola app. Perché parlo di “versioni”? APKPure, a differenza degli altri store, non conserva solo l’ultimo aggiornamento delle diverse applicazioni ma ospita anche gli apk precedenti.  L’utilità è evidente: se scaricate l’ultima versione di Netflix e vi accorgete che non funziona, invece di lasciarvi andare allo sconforto vi basta avviare il download del penultimo apk. 

RAIPLAY

Per gli amanti di RaiPlay è disponibile su AppGallery l’applicazione ufficiale che vi permette di vedere in streaming serie TV, fiction, film e documentari. Gratuitamente.

DAZN

Se amate lo sport allora DAZN è l’applicazione che fa per voi, disponibile direttamente su AppGallery. L’app vi permette di usufruire di un ricco catalogo sportivo che comprende tre partite per ogni giornata di Serie A TIM, tutti i match della Serie BKT e le competizioni europee come LaLiga, la FA Cup e la EFL Championship.

MEDIASET PLAY

Mediaset Play è la prima quick app che incontriamo ma in realtà il funzionamento non è molto diverso da quello visto per YouTube e Google Maps.

Qual è la differenza? E, soprattutto, cos’è una quick app?

Una “quick app” è un servizio che prevede una versione mobile a cui è possibile accedere via browser. Le quick app sono già presenti su AppGallery e, una volta individuate, vi basterà cliccare su Apri per essere indirizzati al sito ufficiale. A questo punto dovrete solo aggiungere il collegamento alla schermata Home per accedere rapidamente al servizio.

Di base quindi offrono la medesima esperienza d’uso di YouTube e Google Maps. Il plus è rappresentato dalla facilità di ricerca. Non dovete infatti usare TrovApp o cercare su Internet il link corretto. Potete fare tutto da AppGallery.

Viaggi e mobilità

Smartphone Huawei senza Google Apps itTaxi
ItTaxi su AppGallery

Parliamo ora di grandi e piccoli spostamenti, sia in Italia che all’estero. Quali sono le applicazioni compatibili con dispositivi HMS?

UBER

Il servizio di trasporto automobilistico privato può essere sfruttato usando l’apposita quick app, facilmente rintracciabile su AppGallery. Potrete quindi fare le stesse identiche cose che siete abituati a fare con l’app: richiedere il servizio, effettuare il pagamento e dare un voto all’autista.

ITTAXI

Su AppGallery invece trovate ItTaxi. Il servizio vi permette di prenotare un taxi con pochi click e funziona in tutta Italia. 

AIRBNB

Anche in questo caso avete una versione web liberamente consultabile, così potete cercare e prenotare una casa per le vostre future vacanze senza difficoltà. Vi ricordo che, qualora voleste velocizzare il processo, potete sempre aggiungere il sito web ufficiale alla schermata Home.

Food Delivery

Potevano forse mancare le applicazioni per il food delivery? Assolutamente no. Ecco quelle compatibili con gli smartphone Huawei senza app di Google

GLOVO

Glovo, il servizio che non solo consegna il cibo a domicilio ma che può essere utilizzata per qualsiasi altro genere di acquisto e commissione, è accessibile grazie alla quick app che potete trovare su AppGallery. Vi ricordiamo che potete aggiungere alla home il collegamento rapido così da facilitare l’accesso.

JUST EAT

Anche per Just Eat il discorso è analogo. Vi basta cercare la quick app sullo store ufficiale di Huawei e potete ordinare in pochi click qualsiasi genere di pietanza. 

Banche e servizi finanziari

Al momento non sono molte le applicazioni bancarie presenti su AppGallery. Ad oggi è possibile usare Relax Banking Mobile, myCartaBCC e Bancaperta ma niente panico: Huawei ci ha assicurato ch è al lavoro per portare sul suo store molte altre app, a partire da quelle legate agli istituti bancari più famosi.Anche in questo caso ovviamente possiamo affidarvi ad alcune comode versioni web. Usando il browser infatti potete accedere a Fineco Bank ed N26.

SATISPAY

Satispay, l’applicazione tutta italiana che permette lo scambio di denaro e molto altro ancora, è disponibile su AppGallery.

HYPE

Hype, la più importante challenger bank italiana, è disponibile su AppGallery e per tutti gli smartphone HMS. Se quindi avete già aperto un conto potrete sfruttarlo dal vostro nuovo dispositivo Huawei; se invece non l’avete ancora fatto sappiate che potete crearne uno gratuitamente e in meno di 5 minuti.

UBI BANCA

UBI Banca è il primo istituto di credito che approda su Huawei AppGallery. Potete quindi acceder e gestire il vostro conto senza difficoltà anche usando uno smartphone o un tablet del colosso cinese.

Istituzioni

In un periodo così delicato non possiamo fare a meno di utilizzare le app consigliate da regioni e governi. Ma possiamo trovarle anche sugli smartphone Huawei senza Google Apps? 

ALLERTALOM

È l’app della Regione Lombardia e al suo interno è prese il tool “CercaCovid” che dovrebbe aiutare a tracciare il contagio. Sarà disponibile su AppGallery da oggi, 23 aprile. 

IMMUNI

Immuni, l’applicazione ufficiale per il tracciamento del contagio, arriverà prossimamente su AppGallery. 

IO

È la nuova applicazione per l’accesso ai servizi pubblici locali e nazionali. Per ora non è ancora disponibile sullo store ufficiale di Huawei ma l’azienda sta facendo il possibile per portarla su AppGallery.

E le altre applicazioni?

Queste sono solo alcune delle migliaia di applicazioni presenti sul marketplace cinese. Vi ricordiamo inoltre che potete scaricare le app di cui avete bisogno anche da Amazon App Store e APKPure e che potete sfruttare TrovApp per localizzare rapidamente.

Da AppGallery inoltre è possibile inviare una segnalazione a Huawei per richiedere i servizi di cui avete bisogno e che per ora non sono disponibili sugli smartphone HSM (Huawei Mobile Services), mentre potete iscrivervi alla Community ufficiale per confrontarvi con altri utenti o per richiedere aiuto all’azienda qualora ne aveste bisogno.

Sappiate infine che sarà nostra premura aggiornare questa guida per indicare nuovi arrivi, nuove procedure e nuovi strumenti utili a tutti coloro che hanno scelto di acquistare un nuovo smartphone Huawei. 


Erika Gherardi

author-publish-post-icon
Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link