fbpx
NewsTech

Waze aggiorna le sue mappe con informazioni sul coronavirus

L'app di Google mostrerà anche i negozi di alimentari aperti nel territorio

Questo non è certo un periodo di traffico molto intenso. Ma a volte salire in auto è una necessità, per chi lavora, o anche solo per fare la spesa. Waze ha deciso quindi di raccogliere le informazioni utili per la mobilità durante la quarantena per il coronavirus, per aiutare chi è costretto a muoversi.

Waze lavora con i suoi utenti per aggiornare le mappe durante il coronavirus

Il navigatore Waze ha sempre avuto un rapporto diretto con i propri utenti, che contribuivano a riempire il navigatore da smartphone di informazioni utili, come i limiti di velocità (che da quando Waze è stata comprata da Google sono arrivati anche su Maps), la presenza di autovelox, stazioni di servizio, e qualsiasi altra cosa potesse aiutare gli altri automobilisti.

Ed è ancora alla comunità dell’app che Waze si rivolge, durante la quarantena implementata per limitare la diffusione del coronavirus. Nel post aziendale su Medium, Waze spiega come i più di 30 mila utenti che sono anche “map editor” dell’app stiano lavorando per aggiungere tutte le informazioni utili durante il lockdown. waze coronavirus

Cosa c’è di nuovo sull’app?

 Sebbene Waze riporti che i chilometri registrati dalla sua app siano calati del 60% a livello mondiale, ed addirittura del 90% in Italia, gli utenti stanno continuando ad aggiornare l’app. Sul navigatore di Google si possono trovare le strade chiuse, le varie “zone rosse” in giro per il mondo, oltre alle solite informazioni riguardo il traffico e la viabilità.

Inoltre, sull’app sono segnalati tutti i centri commerciali e i negozi di alimentari aperti durante la quarantena, così come i ristoranti con il “drive-through” per prendere gli ordini in auto (dove questa pratica è ancora permessa). Waze rimanderà infine alla pagina del Ministero della Salute per tutte le informazioni sulle normative in pratica per il contenimento del coronavirus.

Per il nostro Paese, sebbene queste informazioni siano meno utili che da altre parti del mondo  in questo momento, diverranno essenziali quando si inizierà a tornare, gradualmente, alla normalità. Le informazioni di Waze permetteranno di navigare l’incertezza delle riaperture dei servizi commerciali, fra il traffico che si risveglia.

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button