fbpx
Console-War-PS4-vs-Xbox-One-vs-Switch

-1: Nintendo Switch vs PlayStation 4 vs Xbox One
Chi ha vinto la Console War nella generazione di videogiochi che si avvia al tramonto?


Nintendo Switch, PlayStation 4 e Xbox One (2012-2020): la settima Console War

Xbox Series X e S sono arrivate, mancano pochi giorni all’uscita di PlayStation 5. Lo speciale conto alla rovescia di TechPrincess arriva a -1: il nostro viaggio nella storia dei videogiochi giunge al presente. Questa settimana facciamo il punto su chi abbia vinto la Console War fra PlayStation 4, Xbox One e Nintendo Switch.

L’ottava generazione delle console: nuova sfida fra Nintendo, Sony e Microsoft

La generazione delle console che sta per concludersi porta molte innovazioni tecnologiche importanti nei salotti dei videogiocatori. La differenza fra PC e console si assottiglia. Inoltre il gaming su dispositivi mobili assume un ruolo fondamentale nell’ecosistema dei videogiochi. Arrivano console basate su Android, le Steam Machine e le dock station per poter giocare sul tablet. Nell’ultimo anno l’arrivo del cloud gaming cambia le regole del gioco, anche se gli effetti di questa rivoluzione tecnologica non sentono ancora appieno in termini di successo commerciale.

Le grandi protagoniste delle Console Wars però confermano la loro dominanza con alcuni primati importanti. PlayStation 4 Pro e Xbox One X sono le prime console a supportare lo standard di risoluzione 4K. PlayStation VR porta la Realtà Virtuale nel mondo delle console commerciali. Infine, Nintendo Switch rivoluziona il mercato con un ibrido fra dispositivo mobile e console da salotto.

Nintendo Wii U

Il primo passo nella nuova generazione lo compie Nintendo, che vuole ancora una volta rivoluzionare il modo di interagire con i videogiochi. Nel novembre 2012 arriva Nintendo Wii U. La console principale si collega con il cavo HDMI alla televisione, supportando per la prima volta il Full HD per Nintendo. Ma la grande novità ancora una volta è il controller. Dopo la rivoluzione dei Wii Remote, arriva Wii U GamePad.

Wii_U_Console_and_Gamepad

Il nuovo controller di Nintendo ha un touchscreen resistivo di 6,2 pollici. Un secondo schermo che permette di mostrare informazioni aggiuntive rispetto a quelle viste in TV (per esempio mostrare gli strumenti in un RPG mentre in TV c’è solo il mondo di gioco). Ma in alcuni videogame permette di usare il GamePad indipendentemente dalla console, lasciando la TV libera. Inoltre ha tutti i sensori dei controller della Wii: accelerometro, giroscopio e aggiunge anche il microfono per i controlli vocali.

Nintendo Wii U ha un piede nel passato e uno nel futuro, un ponte fra il successo incredibile della Wii e quello impressionante di Nintendo Switch. Rimane unico nelle modalità di gioco (come ormai ci si aspetta da Nintendo) pur permettendo di giocare alla maggior parte dei giochi moderni. Inoltre introduce il Nintendo Network e l’eShop, portando la casa di Kyoto stabilmente online.

Tuttavia, vende solo 13,56 milioni di copie. Poco più di un decimo di quelle vendute dalla Wii e un quinto di quelle vendute da Switch in soli 3 anni. Non abbastanza per avere l’impatto culturale del predecessore né del successore. Non abbastanza per concorrere nella nostra Console War.

PlayStation 4

Il 15 novembre 2013 (29 novembre in Europa) arriva la nuova generazione della console di Sony: PlayStation 4. Negli ultimi mesi della precedente Sony è riuscita a recuperare terreno su Xbox 360 grazie ad alcuni titoli ottimi in esclusiva, battendo la console di Microsoft nelle vendite. Tuttavia, non ha più il dominio assoluto ottenuto con PlayStation 2. In questa generazione ha però tutta l’intenzione per recuperarlo.

playstation-4--min

PlayStation 3 era uscita in ritardo, Sony non ha intenzione di fare lo stesso errore con PS4. Lo sviluppo inizia addirittura nel 2008, coinvolgendo la software house Bungie nella progettazione del controller. Nel 2012 inizia a spedire il kit di sviluppo a tutti gli sviluppatori di giochi. Il processore pensato con AMD ha una tecnologia simile a quella dei PC, rendendo semplice adattare i giochi ad altre piattaforme. Al lancio sono disponibili ben 28 giochi, fra cui tutti i principali titoli sportivi (FIFA 14, NBA 2K14, Madden NFL 25) e titoli importanti come Assassin’s Creed IV: Black Flag e Battlefield 4.

Il risultato è ottimo: il 4 marzo 2015 Sony annuncia di aver venduto 20 milioni di copie, in meno di un anno e mezzo, battendo persino il record stabilito con PS2, la console più venduta di sempre. L’ottimo comparto giochi, con alcuni titoli in esclusiva davvero interessanti, accompagnato dalle prestazioni superlative e la ben studiata integrazione con i social (compare il tasto Share) portano le vendite alle stelle: 114 milioni. Fra le console casalinghe è seconda solo a PS2.

All’ottimo successo commerciale si aggiunge il rivoluzionario impatto tecnologico: PlayStation VR porta la realtà aumenta nel mondo delle console, Dreams è un gioco che permette di creare altri giochi su PS4. Il supporto al 4K di PlayStation 4 Pro è la ciliegina sulla torta: se anche il gaming su PC continua ad avere grafica e velocità superiori, per la stragrande maggioranza dei giocatori la differenza in termini di prestazioni non vale quella in termini di prezzo. Questa volta Sony non ha sbagliato niente.

PS VR – Mega Pack V2 -PS VR headset + PS Camera +5 Giochi-...
  • Il bundle in oggetto contiene: PS VR headset + PS Camera
  • 5 giochi in formato voucher: astro Bot - Skyrim VR - Resident Evil 7 Biohazard - everybody’s golf VR - VR Worlds

Xbox One

Il lancio americano di Xbox One arriva una settimana dopo quello di PlayStation, il 22 novembre 2013. Anche se per noi italiani è al contrario: la console di Microsoft arriva in contemporanea il 22 mentre quella di Sony sette giorni dopo, il 29 novembre. Anche la console di Microsoft ha un processore sviluppato con AMD. Ma Xbox One va ancora oltre nella sua somiglianza ai PC: supporta infatti le DirectX 12 come i computer Windows, con un kernel sviluppato su Windows 8 prima e su Windows 10 poi.

Prima del lancio, tuttavia, non sono mancate alcune aspre critiche per le decisioni dell’allora responsabile Don Mattrick. La decisione più problematica era la necessità di una connessione internet obbligatoria che verificasse la console ogni 24. Inoltre era prevista la registrazione dei giochi online, limitando il mercatino dell’usato. Dopo le critiche Mattrick lascia il posto a Phil Spencer, ancora a capo del progetto Xbox, che elimina queste restrizioni.

xbox one-min

La console di Microsoft migliora tutto quello che si era visto su Xbox 360. Il controller intuitivo ed ergonomico, la semplicità d’utilizzo di Xbox Live, il supporto a praticamente ogni formato di riproduzione per contenuti multimediali. Inoltre arriva l’ottima integrazione con i social e con le piattaforme di streaming video.

Il punto di forza di Xbox rimane la connessione a Xbox Live, che viene ulteriormente potenziato. Xbox Game Pass permette di giocare a moltissimi giochi per un canone fisso, con la recente possibilità di utilizzarli anche su PC e dispositivi Android. Tuttavia, questa console non riesce a ottenere il successo della 360, soprattutto a causa di un numero ridotto di esclusive importanti rispetto alle due rivali Nintendo e Sony. La console vende 48,52 milioni di copie, poco più della metà di quante ne ha vendute Xbox 360.

Nintendo Switch

Nella precedente generazione Nintendo aveva avuto incassi record. Le vendite della Wii e delle varie edizioni del Nintendo 3DS avevano permesso alla compagnia di tornare a dominare il mercato dei videogiochi. Dal 2012 le cose cominciano a peggiorare: la Wii U vende poco, non può competere con PS4 e Xbox One. L’emergente mercato del gaming mobile riduce le vendite delle console portatili.

Prima della sua prematura scomparsa, il presidente di Nintendo Satoru Iwata elabora una strategia con il team creativo di Tatsumi Kimishima, Genyo Takeda e il papà di Mario e Zelda Shigeru Miyamoto. Sigla alcuni accordi per produrre giochi per Android e iOS. Ma Nintendo vuole continuare a produrre console. Dopo la morte di Iwata, Kimishima diventa presidente e supervisiona il lancio di Switch. Non è l’erede del 3DS né della Wii: è qualcosa di nuovo.

nintendo-switch-min

Il 3 marzo 2017 Nintendo Switch arriva in tutti i principali mercati mondiali. Non è solo una console portatile che può giocare anche titoli intensi graficamente come Skyrim o The Witcher 3 sullo schermo HD touchscreen. Si può anche collegare al televisore, sganciando i controller dallo schermo. Questo controller, il Joy-Con, può persino essere utilizzato come due controller indipendenti per le sfide fra amici. Il massimo della versatilità, un ibrido perfetto che convince sia i giocatori occasionali che quelli più incalliti.

Inoltre, come Nintendo ci ha abituato, i giochi prodotti in casa sono eccezionali. Breath of the Wild è The Legend of Zelda al suo meglio, Super Mario Odyssey ha un gameplay perfetto. Inoltre arrivano molti titoli originariamente sviluppati per le altre console, aumentati nell’ultimo anno grazie alle possibilità del cloud gaming. Con la Switch si può giocare (quasi) a tutto, mentre nessuno può giocare con Mario e Link.

Come era successo per la Wii, Nintendo Switch riesce a collocarsi fuori dal ring dove lottano PlayStation e Xbox, ottenendo tutti i vantaggi di essere unico nel suo genere. Il risultato sono oltre 68,54 milioni di copie vendute . Che sono meno di quelle di PS4 ma che Nintendo ha raggiunto in metà del tempo. L’azienda di Kyoto reinventa ancora una volta le console. E ci riesce davvero bene.

Nintendo Switch Edizione Speciale Fortnite - Bundle Limited...
  • La console Nintendo Switch con un design unico dedicato a fortnite sul retro, joy-con Giallo (l) e joy-con blu (r)...
  • Fortnite pre-installato
  • Codice download del pacchetto wildcat, che dà accesso al costume wildcat e due stili aggiuntivi, un dorso decorativo...

PlayStation 4

Sony non vuole sbagliare con PlayStation 4. PS3 aveva subito troppi cambi tecnici prima del lancio, passando da un modello con scheda grafica integrata a lavorare di corsa con NVIDIA per produrre una GPU all’altezza di Xbox 360. Questa volta si affida alla collaborazione con AMD, puntando a costruire una console dall’architettura simile a quella di un PC.

Processore AMD Jaguar a otto core, frequenza da 1,6 GHz. GPU AMD Radeon Liverpool capace di 1,84 TFLOPS di prestazioni grafiche. La RAM è di tipo GDDR5 e ce ne sono 8GB. Un chip extra permette di iniziare a giocare a un titolo anche se non è ancora finito il download dal PlayStation Network.

Il comparto grafico migliora ancora quando il 10 novembre 2016 esce PS4 Pro, che aumenta le prestazioni grafiche fino a 4,20 TFLOPS, pur mantenendo un’architettura simile a quella che i programmatori già conoscono. Questa versione permette di giocare con una risoluzione in 4K.

controller ps4-minAnche sul controller Sony vuole giocare sul sicuro. DualShock 4 prende tutto quello che di buono hanno i controller di PlayStation: gli iconici quattro tasti sulla destra, le levette analogiche centrali, le freccette sulla sinistra. Arrotonda i grilletti L2 e R2. Ma soprattutto rimuove gli storici “Start” e “Select”, ormai anacronistici, per inserire due nuovi tasti: Options per accedere ai menu e Share per condividere le esperienze di gioco sui social. In mezzo c’è un touchpad capacitivo con due punti di sensibilità.

In questa generazione Sony lancia anche PlayStation Camera, la webcam per la console che può riconoscere i movimenti del controller e di PlayStation Move. Il 13 ottobre inoltre fa uscire PlayStation VR, che porta per la prima volta la realtà aumentata nel mondo delle console. Dotato di uno schermo OLED da 1080p e un campo visivo da circa 100 gradi. Per essere utilizzato necessita di PlayStation Camera.

PlayStation 4 esce anche in molte versioni “speciali”, che riprendono colori e fantasie ispirate dai videogiochi venduti in bundle. Questa pratica prende velocemente piede e aiuta a vendere ancora altre copie. Anche perché alcuni dei giochi usciti in esclusiva PS4 sono davvero splendidi.

I migliori giochi di PlayStation 4

I giochi di PlayStation 4 vengono venduti in  Blu-ray, anche se la pratica degli acquisti digitali su PlayStation Network cresce molto negli anni, diventando predominante avvicinandoci ai nostri giorni. Al momento sono usciti oltre 3.000 titoli per PS4, con 662 che supportano la realtà virtuale.

Sebbene si sia consolidata la tendenza per le software house di produrre videogiochi multipiattaforma, Sony riesce ancora ad assicurarsi alcuni titoli magnifici in esclusiva assoluta o temporale. Se Nintendo ha Zelda e Mario, Sony ha titoli ottimi come The Last of Us 2 e God of War.

L’avere un’architettura vicina a quelli dei PC (anche se non in termini di potenza) permette alle software di adattare facilmente titoli graficamente complessi e con open world vastissimi anche su PS4. Il risultato è una libreria di titoli di grande qualità.

red dead redemption 2 ps4-minRed Dead Redemption 2.

Rockstar torna nel Far West con un prequel dell’amatissimo primo capitolo di Red Dead. La qualità grafica migliora, il mondo diventa ancora più vivido e la capacità di raccontare storie rimane la stessa. RDR2 è un capolavoro apprezzato dai giocatori più incalliti ma amato anche da chi gioca raramente con la console. Perché è un viaggio nel tempo e nello spazio, pieno di dettagli e personaggi indimenticabili (qui la nostra recensione).

the last of us 2 ps4-minThe Last of Us 2.

Naughty Dog aspetta la fine di un’altra generazione di console per il sequel del suo capolavoro. Valeva la pena aspettare. Questa storia di livello hollywoodiano è amatissima da alcuni ma ha fatto arrabbiare altri. Perché come tutte le grandi storie non è semplice da digerire, ci mette in panni che non vorremmo indossare. Un’esclusiva PlayStation di livello assoluto, che porta tutti a chiedersi se i videogiochi siano diventati arte. La risposta è sì (qui la nostra recensione).

God-Of-War-ps4-minGod of War.

Nessuno pensava ci fosse bisogno di rilanciare la serie God of War. Eppure questo nuovo capitolo riesce a mantenere l’adrenalina dei primi titoli eppure umanizza Kratos, rendendo la storia più emozionante. Le dinamiche con suo figlio rinnovano sia la trama che il gameplay. Un’altra esclusiva eccellente, che varrebbe da sola l’acquisto della console. E forse anche di PlayStation 5 per il sequel (la nostra recensione).

horizon-zero-dawn-e3-gameplay-anteprima-minHorizon Zero Dawn.

Un’altra esclusiva eccellente (anche se esce la versione per PC), questo gioco segue le avventure di Aloy in un mondo post-apocalittico, dove si ritrova a lottare contro robot ben sviluppati in un open world fantastico dal punto di vista grafico. Questo gioco riprende alcune delle meccaniche più in voga del momento per farne un gameplay davvero fluido e divertente. Un videogame che non si vuole abbandonare anche una volta finita la trama principale (la nostra recensione).

spider-man ps4 gameplay-minSpider-man.

Un’altra esclusiva di PlayStation 4, un altro open world. Ma invece di un mondo inventato siamo a New York, che possiamo esplorare in ogni dettaglio lanciando ragnatele e arrampicandoci sui grattacieli. Questo splendore basterebbe da solo ma Insomniac Games racconta anche una trama avvincente e riesce a farci innamorare ancora di più di Spidey. Non pensavamo fosse possibile (qui la nostra recensione, mentre questa è quella del nuovo capitolo per PS5).

Offerta

Microsoft Xbox One

Il prototipo della prima Xbox era stato assemblato con parti di PC dagli ingegneri Microsoft che si occupavano delle DirectX. Le generazioni passano, l’hardware migliora ma il concetto rimane lo stesso: Xbox è il PC da gaming per il salotto. Anche Microsoft decide di collaborare con AMD, con cui sviluppa il processore AMD64 Jaguar a 8 core (1,75 GHz) e anche la scheda grafica, una AMD Radeon Durango. Affiancati da 8 GB di RAM, queste specifiche permettono una potenza grafica di 1,31 TeraFLOPS.

La versione successiva si chiama Xbox One S, che arriva anche in versione All Digital, senza il lettore Blu-Ray. Xbox Live è il fiore all’occhiello dell’ecosistema Microsoft, tanto vale sfruttarlo fino in fondo scaricando tutti i giochi. Xbox One S non migliora di molto le prestazioni ma è il 40% più piccola.

Il pieno supporto alla risoluzione 4K arriva con Xbox One X. Una console da record: con 6 TFLOPS ha le migliori prestazioni grafiche fra le console di questa generazione.Microsoft-Xbox-One-controller

Anche Microsoft ammoderna il controller di Xbox One, che si presenta molto simile a quello (ottimo) di Xbox 360. La differenza più evidente sono i tasti centrali Menu e Visualizza, che prendono il posto di Start e Indietro. Il lavoro fatto sulla calibrazione dei tasti però è ottimo: il gamepad è estremamente responsivo, il feedback della vibrazione eccellent.

Per Xbox One Microsoft ha anche sviluppato il Kinect 2.0, una nuova versione del sensore di movimento sviluppato per la 360. Migliore precisione, possibilità di registrare il movimento di sei persone in simultanea e riconoscimento vocale. Migliorato in ogni aspetto, anche se i giochi che lo sfruttano al meglio sono ancora pochi.

Anche in questa generazione Xbox ha fatto tutto molto bene. Le controversie prima del lancio e il minor numero di esclusive rispetto alle rivale hanno però inciso sulle vendite totali. Quasi 50 milioni di Xbox One sono molte in termini assoluti, tuttavia il mercato delle console è cresciuto verticalmente dai tempi dell’Atari: rispetto alle rivali, Microsoft avrebbe potuto fare meglio. Soprattutto perché aveva la console più potente.

I migliori giochi di Xbox One

La “battaglia delle esclusive” in questa generazione se la contendono Sony e Nintendo. Tuttavia arrivano grandi titoli sulla console di Microsoft. La crescente tendenza di produrre giochi multipiattaforma porta giochi eccellenti su Xbox One e alcune delle esclusive Microsoft sono meravigliose. In totale sono 2.462 i giochi usciti per Xbox One al momento.

Inoltre va segnalato nell’ultimo periodo la possibilità di giocare su più piattaforme portata da Xbox Game Pass Ultimate. L’eccellente servizio online di Microsoft permette di provare giochi sempre nuovi (con qualche vecchio classico che ritorna) con un canone fisso. Il risultato è che moltissimi giocatori di Xbox hanno la possibilità di provare titoli vari e diversi, che non comprerebbero da soli. La possibilità di iniziarli su PC o console per finirli su smartphone in treno è la ciliegina sulla torta.

minecraft xbox one-minMinecraft.

La vita del videogioco di maggior successo di sempre inizia nel 2009, molto prima dell’inizio di questa generazione. Potete giocarci su PC (con ogni sistema operativo), su smartphone e tablet e sul qualsiasi console. Microsoft non l’ha creato ma continua ad alimentare il successo di questo sandbox che arriva su Xbox One nel 2014. Riesce ad avere un successo enorme, pur essendo così diverso dagli altri giochi. Abbiamo il sospetto che la storia di Minecraft continua anche nella next gen.

gears-5-xbox one-minGears 5.

Esclusiva PC e Xbox, il secondo capitolo della nuova trilogia continua la storia di Gears of Wars 4. La grandezza del titolo sta nello splendido open world creato da The Coalition, unito dal gameplay divertente. Soprattutto nelle varie modalità multiplayer, che prevedono anche la possibilità di giocare su Xbox e PC in contemporanea. Sulla One potete perfino usare mouse e tastiera per prendere meglio la mira. Nella prima settimana ci giocano oltre 3 milioni di giocatori (la nostra recensione).

ori and the will of the wisps xbox one-minOri and the Will of the Wisps.

Esclusiva temporale PC e Xbox One (arriva anche su Switch), questo gioco sulla carta è solo un platform molto ben fatto. Il genio artistico dietro la creazione dei personaggi, del mondo di gioco e della colonna sonora però lo elevano a un altro livello. L’atmosfera unica lo trasforma in un titolo che è davvero un piacere giocare. Microsoft ha anche annunciato una versione per Xbox Series X: un mondo in 4K e 120 fps in cui perdersi (la nostra recensione).

the witcher 3 xbox one-minThe Witcher 3: Wild Hunt.

Le avventure di Geralt sono arrivate anche su Switch l’anno scorso ma è alla versione per PS4 e Xbox One che questo titolo deve la fama di uno dei migliori della generazione. Un open world infinito, personaggi interessanti e diversi, una trama avvincente. Ma soprattutto mille missioni secondarie in cui perdersi, per un gioco che assicura almeno un centinaio di ore da Strigo. Non c’è da stupirsi che stia per arrivare anche su PC e console next gen.

apex legends xbox one-minApex Legends.

Ambientato nello stesso universo di Titanfall, Apex Legends è l’ultimo titolo di successo nella categoria dei battle royale, che permettono di sfidare amici e sconosciuti online sparando con armi futuristiche in prima persona. Dopo i primi tre giorni il gioco di Respawn e EA è stato scaricato da 10 milioni di persone. Come Fortnite e Destiny 2, è probabile che questo battle royale rimanga in cima alle classifiche anche nella prossima generazione di console.

Nintendo Switch

Nintendo ha bisogno di riprendersi dal fallimento commerciale della Nintendo Wii U. Un’altra azienda avrebbe puntato a ritornare a una console più classica, puntando sui giochi fenomenali nel catalogo dell’azienda. Invece il 3 marzo 2017 lanciano Nintendo Switch, che porta il concetto alla base della Wii U all’estremo.

La console in sé si presenta come uno schermo LCD con risoluzione da 720p, con una diagonale da 6,2 pollici. La ricarica è con l’USB-C, c’è un lettore di cartucce gioco e uno per schede microSD, un jack per le cuffie e gli altoparlanti. Con la console arriva però anche una docking station, che ricarica la console e permette di connetterla alla TV con una porta HDMI. Quando connessa al televisore, permette risoluzioni fino a 1080p in 60 fps.

nintendo switch joy-con-min

Anche i Joy-Con, controller di questa console ibrida, possono essere usati in maniera molto flessibile. Attaccati alla console la trasformano nell’evoluzione finale del GameBoy, una console portatile capace di riprodurre qualsiasi titolo. Ma possono essere staccati per essere usati in combinazione per formare un gamepad classico oppure indipendentemente, in modo da giocare in due persone. Una sola Switch può gestire fino a 8 controller.

Nintendo Switch può essere utilizzata anche con il più classico Nintendo Switch Pro Controller. Ma Nintendo ha sviluppato molti altri modi di interazione con la Switch: il Joy-Con Wheel per giochi automobilistici come Mario Kart, la possibilità di usare tastiere wireless. Oppure, per gli amanti del retro, il controller del GameCube e una riedizione dei gamepad di NES e SNES per gli abbonati di Nintendo Switch Online.  E ancora Nintendo Labo, che offre kit creativi in cartone da attaccare alla Switch: dal cartonato per la VR fino alla canna da pesca per giocare ad Animal Crossing.

Il 20 settembre 2019 Nintendo rilascia Switch Lite, che permette di giocare a moltissimi dei giochi della Switch. Tuttavia, è una console portatile in tutto e per tutto, non potendo sfruttare la docking station per connettersi alla TV. Il prezzo abbassato e l’accesso alla maggior parte permettono di vendere 10 milioni di copie in un anno solo.

Con la Switch, Nintendo ha creato il giocattolo perfetto per i bambini (di ogni età!) che al tempo stesso è una console capace di giocare tutti i migliori videogame sul mercato. Per moltissimi videogiocatori, la potenza non è tutto: quello che conta è la naturalezza con cui si gioca e la comodità. I 68,30 milioni di dispositivi venduti in tre anni e mezzo dicono che Nintendo questa filosofia la sa sfruttare alla perfezione.

Offerta
Nintendo Swich Lite Turchese
  • Nintendo Switch Lite è una console compatta, leggera e con comandi integrati che espande la famiglia Nintendo Switch
  • La console è pensata per il gioco in mobilità
  • La confezione contiene la console e il caricabatterie

I migliori giochi di Nintendo Switch

I giochi di Nintendo Switch hanno come supporto fisico le cartucce, un formato abbandonato da tutti nelle console domestiche dai tempi del Nintendo 64. Prende però sempre più piega l’acquisto tramite Nintendo eShop, che permette di salvare i giochi nei 32 GB di memoria di Nintendo Switch oppure sulla microSD. Sulla piattaforma ci sono 3142 giochi: un numero altissimo da ottenere in soli tre anni. Questo è merito dei molti titoli usciti su altre piattaforme che sono stati adatti (basti pensare agli immensi mondi di Skyrim o The Witcher 3), ad alcuni remake e riedizioni di titoli storici usciti sulle piattaforme Nintendo e a un mercato indie per Switch davvero ricco.

Ma come sempre succede per le console Nintendo, il punto di forza maggiore sono i titoli prodotti in casa. Al lancio di Nintendo Switch fra i titoli disponibili c’è The Legend of Zelda: Breath of the Wild, forse il miglior titolo di questa generazione. Super Mario continua a reiventarsi con successo e noi di TechPrincess abbiamo scritto più articoli su Animal Crossing che su qualsiasi altro argomento. Le esclusive Nintendo sono il punto di forza della Switch.

super mario odyssey nintendo switch-minSuper Mario Odyssey.

Questo è il diciottesimo titolo della serie di Mario. Ma in qualche modo l’idraulico baffuto riesce a reinventarsi con successo, pur restando familiare ai giocatori di vecchia data. Anche questa volta deve salvare Peach da Bowser, però in questo capitolo lo aiuta il suo cappello, che scopriamo avere strani poteri. L’esplorazione dei vari regni rinnova le dinamiche platform, rendendo questo gioco l’ennesimo capolavoro basato sulle avventure dell’idraulico più celebre di sempre.

breath of the wild nintendo switch-min (1)The Legend of Zelda: Breath of the Wild.

Breath of the Wild ha tutto quello che ci ha fatto innamorare di Zelda ma con un atmosfera nuova. Il mondo vasto da esplorare ha un’atmosfera nostalgica che ricorda Shadow of the Colossus (a cui si ispira), la trama ci porta a riscoprire il passato del regno di Hyrule. Il gameplay è perfetto: dopo pochi minuti potremmo già affrontare il nemico ma preferiamo vivere in questo universo, potenziarci e scoprire ogni dettaglio. Un gioco che non ci obbliga a giocare per ore per superare un livello: lo facciamo perché è un mondo splendido in cui perdersi.

animal crossing new horizons nintendo switch-minAnimal Crossing: New Horizons.

Questo gioco è uscito solo il 20 marzo 2020, eppure in questi mesi è riuscito a dominare la conversazione nel mondo dei videogiochi. Un fenomeno apprezzato da ogni tipo di giocatore, un’avventura rilassante in un mondo colorato dove costruire una casa propria in cui invitare fino a 8 amici online a visitarla. Tom Nook ha iniziato i suoi affari nel periodo giusto, diventando un vero fenomeno culturale (la nostra recensione).

pokemon-spada-e-scudo-nintendo switch-minPokemon Spada & Scudo.

L’ottava generazione dei Pokémon porta i giocatori nella regione di Galar e rivoluziona il gameplay. La modalità Dynamax prosegue la scia delle megaevoluzioni, i Raid Dynamax introducono una modalità cooperativa che si ispira al successo di Pokémon Go. La possibilità di visitare l’open world delle Terre Selvagge allarga l’orizzonte del gioco, pur sempre incentrato sulle lotte dei Pokémon. L’unico peccato è il Pokédex  incompleto che ha deluso alcuni fan (la nostra recensione).

tetris 99 nintendo switch-minTetris 99.

Tutti lanciano il proprio Battle Royale, sfidando gli avversari online su una piattaforma gratuita. Lo sviluppatore Afrika ha la geniale idea di prendere questo concetto e applicarlo al Tetris, pubblicando su Nitendo Switch. 99 giocatori si sfidano al classico gioco arcade, cercando di restare in vita fino a diventare i vincitori. Un’idea semplice che ridona vita a un gioco classico. Da fan della storia dei videogiochi, non possiamo non lodarne i meriti.

E il vincitore è…

Sony si aggiudica questa Console Wars con il successo strepitoso di PlayStation 4. Sebbene Xbox One abbia rivitalizzato ancora il suo ottimo servizio online con Game Pass e abbia prodotto la console più potente di questa generazione, PS4 ha dominato dal punto di vista dei titoli esclusivi: The Last of Us 2, God of War e Spider-man basterebbero anche presi singolarmente. Sony ha anche innovato molto dal punto di vista tecnico: se le specifiche fra PS4 e Xbox One sono tutto sommato simili, l’arrivo del VR è la novità tecnologica più interessante.

Nintendo Switch avrebbe potuto essere un candidato al titolo se non fosse arrivato a metà della corsa: le vendite e gli apprezzamenti sono moltissimi ma sono giunti quando già PlayStation 4 stava dominando il mercato. Le software house hanno iniziato solo recentemente a lanciare in contemporanea anche le versioni per Nintendo Switch. Se fosse uscita al posto della Wii U sarebbe molto probabilmente la vincitrice. Ma così non è stato.

Qui sotto riportiamo il dettaglio delle vendite per regione in milioni di unità (fonte VGChartz).

Console Nord America Europa Giappone Resto del mondo Totale
PlayStation 4 37,62 47,47 9,25 19,67 114,01
Nintendo Switch 25,22 18,13 15,98 9,21 68,54
Xbox One 31,48 12,15 0,12 4,77 48,52

Fra pochi giorni inizia la nuova generazione. La sfida di settimana prossima è quindi fra le PlayStation 5 e Xbox Series X.


Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link