fbpx

Mese della sicurezza informatica

Wiko ha voluto celebrare il mese delle sicurezza informatica fornendo qualche consiglio, ideato per assicurarsi che lo smartphone sia sempre protetto da occhi indiscreti.

I rischi associati allo smartphone

Ottobre è il mese europeo della sicurezza informatica, ricorrenza rappresentante un’occasione perfetta per sensibilizzare sui rischi legati alla tecnologia e alla propria “vita digitale”.

A rappresentare un punto fondamentale di quest’ultima è sicuramente lo smartphone, dispositivo diventato sempre più indispensabile nella vita quotidiana, e spesso contenente tutti – o molti – dettagli sulla vita del suo possessore.

Il telefono si è infatti trasformato in un vero e proprio diario, sia che lo si usi semplicemente per navigare online sia per leggere la posta elettronica o stare sui social.

Utilità a parte, però, lo smartphone è anche spesso legato a molti rischi: ad interessarsi a questi ultimi è stata la società di sicurezza informatica Kaspersky, che ha voluto effettuare una ricerca sulla tendenza degli italiani a “spiare” il telefono di parenti, fidanzati e perfino colleghi.

Stando ai dati raccolti dalla società, e resi pubblici da Wiko per il mese della sicurezza informatica, il Bel Paese si aggiudicherebbe infatti la medaglia d’argento in Europa per la tendenza allo spionaggio degli smartphone!

[amazon_link asins=’B07QJ4GH8G,B07QDRWXDH,B07QQTTCN9′ template=’ProductCarousel’ store=’gamspri02-21′ marketplace=’IT’ link_id=’24d1e326-2a64-4d3d-9ed7-cfd62f2f5212′]

I consigli di Wiko per il mese della sicurezza informatica

i dati rivelati dalla ricerca di Kaspersky hanno spinto il brand di telefonia Wiko, per il mese della sicurezza informatica, a fornire una serie di consigli per garantire la sicurezza e la privacy del proprio smartphone.

  1. Password complesse: non volete che qualcuno acceda ai vostri dispositivi? Adottate password sempre diverse e complicate, costituite almeno da otto caratteri alfanumerici e caratteri speciali;
  2. Il Fingerprint: strumento utilissimo e impossibile da replicare sono le impronte digitali, quindi perché non usarle? Associato ad una password completa e difficile da indovinare, inoltre, questa tecnica d’accesso rende i dispositivi quasi impenetrabili!
  3. La sicurezza della reti Wi-Fi: le reti Wi-Fi pubbliche possono essere molto comode, ma anche rischiose, poiché spesso protagoniste di attacchi da parte di hacker. Per questo è sempre meglio controllare la legittimità della connessione;
  4. Scegliere solo store ufficiali: anche le app possono rappresentare un rischio, soprattutto se provenienti da store non ufficiali!
  5. La policy sulla privacy: dedicare sempre, durante il download di una app, qualche istante alla lettura delle politiche sulla privacy.

Come vi sembrano i consigli di Wiko?


Condividi la tua reazione

Rabbia Rabbia
0
Rabbia
Confusione Confusione
0
Confusione
Felicità Felicità
0
Felicità
Amore Amore
0
Amore
Paura Paura
0
Paura
Tristezza Tristezza
0
Tristezza
Wow Wow
0
Wow
WTF WTF
0
WTF
Maria Elena Sirio

author-publish-post-icon
Videogiocatrice dall'infanzia, innamorata del fantasy e dell'avventura (ma, soprattutto, di Nathan Drake), con una passione per il disegno, il cinema e le serie tv, che tenta di conciliare tutti questi interessi con la facoltà di Biotecnologie.