FeaturedRecensioniVideogiochi

5 indie da non farsi scappare | Settembre 2018

Le attività riprendono, ma l'universo indie non ha mai smesso di generare nuovi mondi, tutti da visitare!

Il clima caldo in modo così anomalo non dilaga solo sulle nostre città, ma sembra aver investito anche la produzione e lo sviluppo di tanti progetti videoludici in campo indipendente. Le novità recenti e in arrivo prossimamente sono sempre tante,  ecco dunque una selezione di titoli in base ai gusti di redazione, cercando di offrirvi un giusto compromesso tra titoli promettenti e giochi già usciti. Eccovi allora le nostre proposte del mese.

1. Pamali – L’incontro con l’alterità culturale in chiave horror

Le culture a noi lontane possono sembrare esotiche, affascinanti, curiose. Quale miglior modo di conoscerle se non viaggiando? Possiamo fare una cosa simile con il nuovo titolo in lavorazione del team StoryTale Studios, facendoci tuffare nel pieno del folklore indonesiano con Pamali, un videogame horror che ci offre un’esperienza piena e ricca della cultura sud-est asiatica.

Il viaggio in una casa durante una notte oscura ci elettrizzerà letteralmente, insegnandoci come rispettare i defunti e facendoci prestare attenzione a ogni nostra mossa. Ogni azione ha la sua conseguenza, e qui le pagheremo dalla prima all’ultima…

La mitologia asiatica viene rappresentata in tutte le sue forme più oscure e paurose, mettendoci di fronte a diverse situazioni dall’analisi complessa. Ci imbarcheremo in un viaggio che mette le nostre credenze culturali in discussione, a partire dalla definizione stessa di “orrore”.

Che siano le conseguenze della distruzione portata dalle guerre civili, o i crimini commessi da un assassino, in Indonesia sono le azioni quotidiane a determinare il concetto di horror. Ogni azione compiuta, ogni cosa vista e vissuta giorno dopo giorno contribuiscono a determinare questa sensazione, considerata non come evento “speciale” e fuori dall’ordinario, ma qualcosa nato dai tabù sociali e condivisi, che entrano a far parte della cultura respirata a pieni polmoni.

pamali indie horror

All’interno del gioco sono previste quattro storie: Kuntilanak, la vicenda di una donna che vaga per il mondo alla ricerca di suo figlio e la cui presenza viene anticipata dalle sue risate agghiaccianti; Pocong, storia del custode di un cimitero dove un fantasma non riesce ad abbandonare del tutto i suoi resti mortali; Tuyul ci apre gli occhi sulle vicende di uno spirito che ruba denaro e fortune, in cambio di ricompense varie, tra cui l’anima delle persone; Leak narra la storia del fantasma di una donna di Bali che non può abbandonare l’isola, altrimenti non potrà più fare uso dei suoi poteri magici ed è la donna alla costante ricerca di neonati.

Una storia che ci insegna come l’horror non sia solo determinato da urla e paura; l’elemento culturale ha decisamente il suo peso e sia parecchio influente nel dare forma a questo concetto folkloristico, non vi resta che attendere l’uscita del titolo. Nonostante non vi sia una data precisa, potete ingannare l’attesa provando la demo su itch.io e Gamejolt.

1 2 3 4 5Pagina successiva
Tags

Francesca Sirtori

Indielover, scrivo da anni della passione di una vita. A dispetto di tutti. Non fatevi ingannare dal faccino.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker