fbpx
CulturaFeaturedGli anime degli anni '80HotRubriche

Calendar Men: a spasso nel tempo alla ricerca del Cosmo Pavone

La quinta serie del ciclo Time Bokan ci porta a spasso nel tempo, tra buoni e cattivi, alla ricerca del magico Cosmo Pavone

Viaggi nel tempo e nomi bizzarri sono gli elementi che caratterizzano l’anime degli anni ’80 che scopriremo questa settimana nella nostra rubrica. Con un salto indietro al 1981 parliamo infatti di Calendar Men, forse non proprio uno dei titoli più noti di quegli anni ma sicuramente interessante da scoprire in quanto parte della serie Time Bokan, prodotta dalla Tatsunoko, che differisce dagli anime più seriosi per il tono più leggero, umoristico e a tratti parodico. Un aspetto che approfondiremo più avanti in questo articolo. Prima scopriamo qual è la storia che racconta Calendar Men.

Calendar Men: la trama

Ieri, Oggi e… Domenica

Il titolo dell’anime è già tutto un programma e, in effetti, anticipa un po’ quello che ritroveremo nell’anime. Il calendario è infatti ciò da cui parte tutto: la storia, i nomi, le stesse caratteristiche dei personaggi. Conosciamo così i protagonisti della storia: Beppe Domani e Tina Ieri. I due sono collaboratori del signor Arsenio Maigret e vivono nel condominio da lui gestito. I due ragazzi sono soli in casa quando sentono un rumore nel solaio. Si scoprirà essere una macchina del tempo dalla quale esce una donna che si presenta come principessa Domenica. Svela di venire dal futuro e di essere una loro discendente: un giorno Beppe e Tina si sposeranno, dando alla luce dei figli che daranno il via alla loro stirpe. La principessa Domenica arriva da oltre mille anni nel futuro e svela di aver bisogno del loro aiuto per fermare degli usurpatori che, guarda caso, si trovano non solo nel loro tempo, ma anche nel loro stesso condominio.

Alla ricerca del Cosmo Pavone

Gli usurpatori in questione sono la principessa Lunedì e suo fratello minore Sabato. La principessa Domenica svela che appartengono alla dinastia autunnale e, dopo la morte di suo padre, hanno complottato per impadronirsi del regno di Calendar. Hanno allora incoronato Sabato, ma per diventare re a tutti gli effetti bisogna catturare il Cosmo Pavone, simbolo della pace. Questo, dopo la morte del re, si è teletrasportato nel tempo senza mai fermarsi. La principessa lunedì e la sua banda sono arrivati allora nel tempo di Tina e Beppe per cercarlo ma ora sono già in movimento perché hanno scoperto che il Cosmo Pavone potrebbe essere nella preistoria. Così, con la loro macchina del tempo, sono già arrivati lì e tocca anche a loro muoversi in quella direzione per cercare di fermarli e di catturare l’animale prima che lo facciano loro.

Yattodetaman e King Star

Il primo scontro con i nemici arriva dunque nella preistoria. Qui la principessa Domenica, con i suoi poter, riesce a fare del pavido Beppe un supereroe: “Credo che tu abbia il potere sovraumano di risolvere le situazioni disperate. Dovrai avere più fiducia in te stesso così avrai molto coraggio”, gli dice e con un tocco magico lo trasforma in Yattodetaman. L’eroe impavido interviene subito in aiuto di Tina (che si innamora di lui!), senza però rivelarle la sua vera identità. Insieme, grazie al cuore e alla chiave in loro possesso da quando sono bambini, evocano dal regno futuro di Calendar un potentissimo robot: King Star. Questo può chiamare in suo soccorso un cavallo robot, Sagittarius, con il quale si combina per formare un robot centauro. Sarà con il loro aiuto che i nostri protagonisti riusciranno a scacciare via i nemici, impedendo loro di catturare il Cosmo Pavone.

Un viaggio tra luoghi ed epoche

È solo l’inizio della lunga serie di avventure alla ricerca del Cosmo Pavone. Nel corso dei 50 episodi la ricerca dell’animale mitologico, utile ad essere incoronato nuovo sovrano del regno di Calendar, porta le due fazioni in gioco in giro per luoghi ed epoche. Dalla Germania del 1500 arriviamo poi nella nella Tokyo del 1694; dall’antico Egitto finiamo poi nel Perù del conquistador Francisco Pizarro; da Atlantide arriviamo poi nella magica Firenze del Rinascimento, tra grandi artisti e scrittori. Dall’antica Grecia ci tufferemo poi nell’Africa più selvaggia, fino a Versaille nei giorni della rivoluzione francese. Molte tappe saranno comunque in Giappone, in varie epoche storiche. In ognuna di queste tappe, il Cosmo Pavone assumerà sembianze diverse: l’animale magico ha infatti il dono di trasformarsi in oggetti importanti o, comunque, di valore storico (ad esempio il Vaso di Pandora in Grecia, la lampada di Aladino, la penna di Johannes Gutenberg, libro delle profezie di Nostradamus ecc…).

Il finale

Proprio dopo essersi trasformato nel libro delle profezie di Nostradamus, il Cosmo Pavone fa ritorno nella sua Calendar. Anche questa volta sia i buoni che i cattivi lo raggiungono ma questi secondi hanno la meglio. Il cattivo Settembre riesce a catturarlo con uno stratagemma sleale e ad incatenarlo. Si da dunque il via alla preparazione della cerimonia che porterà all’incoronazione del principe Sabato ma, proprio nel momento fatidico, il Cosmo Pavone riesce magicamente a liberarsi dalle catene. Vola via, posandosi sulla spalla della principessa Domenica, designando dunque lei come vera Regina. La finta incoronazione di Sabato scatena però un vero e proprio cataclisma che rade al suolo il regno di Calendar. Domenica, diventata la vera regina, inizia dunque a ricostruire il regno. E Tina e Beppe? Lei, dopo 50 episodi, capisce che Beppe è Yattodetaman e si dichiarano poi reciproco amore.

Calendar Men: curiosità

Time Bokan Series

Se avete notato una grande somiglianza tra Calendar Men e Yattaman, di cui abbiamo parlato qualche tempo fa, avete già colto nel segno. Entrambe appartengono infatti alle “Time Bokan Series”, ovvero un ciclo di serie animate che propongono al pubblico determinate caratteristiche che fortemente si oppongono a quelle, potremmo dire, ‘più in voga’ negli anni ’80. L’umorismo demenziale, la goffaggine dei protagonisti – sia cattivi che buoni -, i combattimenti talvolta surreali sono le caratteristiche principali di questo tipo di anime. Un atteggiamento voluto degli autori, atto a contrapporsi alle serie animate più ‘impegnate’ e seriose di quegli anni, i cui elementi principali erano battaglie epiche contro malvagie popolazioni extraterrestri, avanzatissime tecnologie, ideali altissimi e l’immancabile sacrificio. Qui tutto questo non c’è: questi elementi vengono anzi parodizzati e tutti questi stereotipi ribaltati.

Da quinta a prima

Nonostante sia la quinta serie animata del ciclo “Time Bokan“, è la prima ad arrivare in Italia. Ma se qui gli episodi andavano in onda ogni giorno, in Giappone l’appuntamento era invece settimanale. È per questo che nel doppiaggio italiano accade spesso che i personaggi, per riferirsi agli eventi accaduti magari nell’episodio precedente, dicano “Questa settimana” e non “ieri”.

La sigla

La sigla italiana, che prende il titolo del cartone animato, è scritta da Riccardo Zara e cantata da I Cavalieri del Re.

I personaggi

Beppe Domani – È il protagonista della serie. Un ragazzo pauroso e imbranato che, grazie alla principessa Domenica, si trasforma in Yattodetaman, eroe coraggioso e pilota l’Ipergenio King Star.
Tina Ieri – Collega di Beppe sul lavoro. Una ragazza vivace che si innamorerà di Yattodetaman. Scoprirà solo sul finale che lui è in realtà l’amico Beppe.
Principessa Domenica – Discendente di Beppe e Tina, viene dal futuro e chiede il loro aiuto per ritrovare il Cosmo Pavone e fermare i cattivi. Diventerà poi la regina di Calendar.
Principessa Lunedì – Rivale della principessa Domenica, è discendente della defunta “Dinastia Autunnale” e mira a trovare il Cosmo Pavone e usurpare il trono.
Primo Settembre – Ingegnere dei macchinari da guerra, è innamorato della Principessa Lunedì.
Due Ottobre – Il forzuto della banda dei cattivi, goffo ma potente dei combattimenti.
Principe Sabato – Fratellino di Lunedì, vuole diventare Re di Calendar.

Instabuy Poster - LL0552 - Propaganda - Time Bokan -...
  • Poster di qualità disponibile in vari formati
  • Acquistando diversi prodotti si paga una sola spedizione
  • Molti altri soggetti disponibili

Pronti a tuffarvi in storie di altri anime degli anni ’80? Abbiamo fatto un tuffo nelle avventure dei mitici Alvaro e Camilla, scoperto un eroe ‘diverso’ con Fantaman, siamo andati tra Sorgenti Maledette con Ranma 1/2, su un’isola deserta con la piccola Flo. Abbiamo vissuto i drammi di Georgie e ci siamo appassionati alle sfide sportive di Jenny la tennistaLotti e Mila e Shiro. Ma anche molto, molto altro!

Anna Montesano

Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button