fbpx
FeaturedNewsTech

Huawei Vs. Vodafone e TIM: niente 5G per il colosso cinese?

Gli ultimi rumor parlano di una possibile rottura con i due operatori

Se Huawei in USA piange, in Italia non ride. Pare infatti che, molto probabilmente in seguito agli eventi delle ultime settimane, i prodotti Huawei saranno esclusi da Vodafone TIM per il lancio della rete 5G in Italia. In particolare, il prodotto escluso sembrerebbe proprio il tanto atteso foldable Huawei Mate X, top di gamma dell’azienda anche sotto il punto di vista della connettività.

Vodafone e TIM lasciano indietro Huawei sul 5G

Il lancio ufficiale del servizio consumer 5G, sia per Vodafone che per TIM, è previsto, ufficiosamente, per luglio di quest’anno. Insieme alla rete, i due carrier avevano progettato di lanciare dei dispositivi in grado di supportare questa connettività. Questi sarebbero dovuti essere, per Vodafone, il Galaxy S10 5G di Samsung, il Mi Mix 3 5G di Xiaomi e l’Huawei Mate X 5G di Huawei. Stessi device per TIM, con l’arrivo poi a settembre del V50 ThinQ 5G di LG e di Oppo Reno 5G.

huawei pieghevole mate x

Ora, però, da questa lista di dispositivi verrebbe escluso proprio lo smartfold di Huawei, ma non per “cattiveria” degli operatori coinvolti. Il problema sta invece nel fatto che il device non ha probabilmente ancora passato la certificazione di Google, e che ora avrebbe difficoltà nell’ottenerla. In mancanza di questa certificazione, il dispositivo dovrebbe essere lanciato senza il Google Play Store ed app importanti come Gmail, Google Maps Youtube.

Sia TIM che Vodafone smentiscono questa ricostruzione: la prima sostiene di stare ancora lavorando all’individuazione dei partner tecnologici per il lancio del 5G; la seconda dice addirittura di non aver ancora stabilito la data di lancio ufficiale della nuova tecnologia di rete (ed in effetti sul sito ufficiale si parla ancora solo di sperimentazione).

Intanto le incertezze per il futuro di Huawei continuano. A prescindere dalla risoluzione della situazione generata dalla guerra commerciale tra USA e Cina, l’azienda ha subito ormai un importante danno di immagine e un calo di fiducia da parte dei consumatori. Vedremo nei prossimi mesi se, tra cambi di strategia e accordi commerciali, le cose potranno migliorare o meno per il colosso cinese.

Fonte
DDay.it
Tags

Giovanni Natalini

Chi mi conosce mi definisce come una persona 'entusiasta' e 'appassionata': scienza, tecnologia, ma anche fumetti, podcast, meme, Youtube e videogiochi. A tempo perso, sto finendo una laurea magistrale in Ingegneria Elettronica.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker