fbpx
CulturaFeaturedGli anime degli anni '80Rubriche

Arbegas: il futuro nelle mani di tre giovani esperti di robot

Un super robot sotto la guida di tre ragazzini esperti. Un anime che rappresenta la 'quasi' fine di un'era

Si ritorna nel mondo dei super robot nella nuova rubrica dedicata agli anime degli anni ’80. Con un tuffo nel 1983, scopriamo Arbegas, il robot protagonista di un anime composto da 45 episodi, prodotto da Toei Animation. Ancora una volta ci imbattiamo in alieni cattivi che mirano a conquistare la Terra e distruggere i suoi abitanti, passo che servirà loro per andare poi alla conquista dell’intero universo. A proteggere la Terra tre giovani eroi alla guida di altrettanti robot dalla grande forza.
Andiamo dunque a scoprire di cosa parla Arbegas.

Arbegas: trama e caratteristiche dei robot

Daisaku e la gara di robot

Siamo in un futuro non specificato, ovviamente, in Giappone. Conosciamo subito il nostro giovane protagonista che pranza insieme alla sua famiglia (una delle poche volte in cui non ci troviamo di fronte a un orfano!). Il giovane si chiama Daisaku e all’inizio del primo episodio lo vediamo volare via con il suo Jet Alfa verso scuola dove, intanto, sta avendo luogo la premiazione per i robot meglio costruiti dagli alunni. La sua è infatti una scuola di progettazione robotica ed è diretta dal Professor Mizuki, scienziato ed esperto di robotica, e dalla Dr. Saiko Asabuki. Il concorso indetto vede proprio il nostro giovane protagonista conquistare il primo posto con il suo robot, seguito al secondo posto da Mizuki Hotaru (figlia del professor Mizuki), e al terzo da Tetsuya Jin. I tre ragazzi non sanno che di lì a poco dovranno unire le loro forze per combattere, proprio con i loro robot, dei nemici alieni.

La minaccia aliena e la nascita di Arbegas

“Dovete conquistare tutto lo spazio, l’Universo intero dovrà essere sotto il nostro dominio”. È con queste parole che il Grande Deran, capo supremo dei Derinjer – la popolazione aliena che invade e cerca di conquistare la Terra – invita i suoi scagnozzi a dare il loro meglio per raggiungere l’obiettivo. Così una serie di robottoni malvagi inizia ad attaccare il territorio giapponese (che mirano a far diventare il loro punto strategico). Intanto il Professor Mizuki raduna i tre ragazzi e i loro robot, complimentandosi per il loro lavoro. Spiega dunque che, dopo una messa a punto, saranno l’arma per combattere gli alieni. Il robot Alfa (colore nero) viene pilotato da Daisaku; il robot Beta (colore blu) è guidato da Tetsuya Jin; infine Hotaru Mizuki completa il trio con il robot Gamma (colore rosso). Le iniziali dei tre robot formano, dunque, il nome di quello che è poi l’anime giapponese Aru-be-gasu (Arbegas).

Le combinazioni dei tre robot e la potenza del Dio Elettrico Arbegas

Oltre a potersi battere singolarmente, i tre robot hanno la possibilità di combinarsi in un essere ancora più potente e di adibirlo a varie funzioni in base alle necessità di combattimento. Possono infatti adibirlo alla funzione Spazio, quando quindi sarà necessario combattere al di fuori della Terra; useranno invece la Dimensione Cielo per i combattimenti aerei; quella Sotterranea e ancora quella Mare per i combattimenti subacquei. La combinazione più potente ​è però la Dimensione Denjin: in quel caso i tre robot, unendosi, portano alla luce il potentissimo Dio Elettrico Arbegas alto 40 mt. Questa formazione dà al robot una forza cento volte maggiore, in grado di maneggiare al meglio la Spada Sanbai, che nasce dall’unione delle tre spade

La guerra contro gli alieni

Prima ancora che il Professor Mizuki abbia modo di spiegare ai tre ragazzi le funzioni dei robot, loro hanno già preso possesso delle super macchine per combattere contro il nemico. E se il primo scontro era andato molto male, il secondo – dopo la revisione del professore – va ben diversamente. Così la battaglia volge al termine a favore dei tre esperti di robot. Si susseguono una serie di scontri per i tre ragazzi che, nonostante le grandi difficoltà, riescono comunque a tenere a bada gli invasori e tenerli lontani dall’obiettivo di conquistare la Terra e mettere fine alla vita di tutti i suoi abitanti. Non sanno, però, che i Derinjer hanno ancora una freccia al loro arco, che si rivelerà determinante nel finale della serie animata.

Il Finale

La battaglia tra le due fazioni vive una svolta negativa per i nostri eroi quando i nemici fanno scendere in campo il mega-combattente, un robot di dimensioni e forza raddoppiati rispetto al normale. È a questo punto che il professor Mizuki svela ai ragazzi che c’è la possibilità di una nuova trasformazione per il robot che diventa il Dio Elettrico Arbegas. Gli alieni non si arrendono: la Terra è sotto attacco ma loro non si fermeranno fino a quando non saranno tutti sterminati. Arriva il momento dello scontro finale. Il Dio Elettrico Arbegas è in grave difficoltà ma c’è un’ultima speranza: unire la forza solare dei tre robot in una e trasportarla alla Spada Sanbai. È così che nasce la Spanda Sanbai Ultrasolare che riesce a mettere fine al robot nemico, facendo poi scomparire tutti gli alieni dalla Terra. La pace torna in Giappone e nel resto del mondo. Prima dei saluti finali, va in scena il matrimonio tra il professor Mizuki e la sua assistente Saeko.

Arbegas: curiosità

L’ultimo di un’era?

Arbegas è un anime del 1983 prodotto dalla Toei Animation per un totale di 45 episodi. Arriva in Italia qualche anno dopo ma non è sicuramente tra i più noto ad oggi del genere robot. Questo perché ci troviamo ormai verso la fine di quell’era che ha visto il proliferare di macchine super potenti messe a protezione della Terra contro i cattivissimi alieni. D’altronde, dalla metà degli anni ’80 in poi, solo la Sunrise avrebbe continuato a produrre serie sui robot (soprattutto spin-off di Gundam). I personaggi che vediamo nella serie saranno però d’ispirazione per la produzione di altri anime successivi come Saint Seya.

La sigla

La sigla di Arbegas in Italia non è differente da quella giapponese. Diversamente da come era solito accadere con gli anime in quegli anni, non arriva un’edizione italiana della musica d’apertura né di quella di chiusura.

I personaggi

Daisaku Enjouji – Protagonista dell’anime, è uno dei tre piloti di Arbegas. Sta alla guida del robot Alpha (quello nero). È considerato il prototipo di Seya di Saint Seya.
Tetsuya Jin – Pilota del robot Beta (quello blu), ribelle e solitario.
Hotaru Mizuki – È la figlia del professore Mizuki e la pilota del robot Gamma.
Professor Mizuki – Creatore di Arbegas e capo della base terrestre nonché padre di uno dei piloti dei robot.
Saiko Asabuki – Assistente del professor Mizuki, alla fine dell’anime diventa sua moglie.
Gorou – Pilota del simpatico e pasticcione robot Gorilla, aiutante dei tre protagonisti.

Arbegas Cofanetto #01 (5 Dvd)
  • Kozo Morishita (Director)

Volete rivivere le avventure di altri anime degli anni ’80? Dalle peripezie di Maya per diventare attrice, abbiamo poi fatto un tuffo nelle battaglie di Kyashan. Abbiamo incontrato Ranma 1/2 tra le Sorgenti Maledette, e ci siamo imbattuti nei sogni di Anna dai capelli rossi. Siamo andati in un futuro distopico con Conan e ci siamo appassionati alle sfide sportive di Holly e BenjiLotti e Mila e Shiro. Ma anche molto, molto altro!

Anna Montesano

Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button